Sei in: Home » Articoli

Codacons: problema tangenti in Italia, porre fiducia a Dl sulla corruzione

furto ladro corruzione
Il Codacons ha comunicato che, secondo un rapporto reso noto da Confcommercio, l'Italia è ai primi posti nella diffusione di pagamenti irregolari e di tangenti in una classifica composta da 26 paesi, è maglia nera per la burocrazia, ed ha scarsa qualità ed efficienza nei servizi pubblici e nell'istruzione superiore.

“Questi dati dimostrano che Monti è molto bravo a tassare, ma molto meno a riformare, come aveva già dimostrato con il dl cresci Italia, un fallimento totale sul fronte delle liberalizzazioni. Perché ad esempio il dl sulla corruzione giace al Senato ed il Governo non ha ancora posto la fiducia?”, è quanto dichiarato dall'associazione, la quale si è anche chiesta perché in merito all'università il Governo abbia “tartassato” i fuoricorso e non abbia fatto nulla per il sistema delle nomine dei rettori, per il numero chiuso e per i test di ammissione, tutti oggetto di una class action da parte del Codacons.

“Della tanto sbandierata spending review non si è mai vista traccia, dato che la revisione della spesa non vuol dire certo dare buoni pasto da fame o aumentare le addizionali regionali”, ha dichiarato il Codacons rincarando la dose e chiedendosi con un pizzico di sarcasmo cosa abbia realizzato fino a questo momento Amato e quale sia stata la fine delle migliaia di proposte fatte pervenire online dai cittadini.

L'associazione ha infine nuovamente rammentato le proposte fatte direttamente a Monti, tra queste l'eliminazione delle comunità montante, il tetto alle consulenze d'oro e un taglio netto alle indennità parlamentari, agli stipendi e le liquidazioni dei super manager pubblici, alle auto blu e altro ancora.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/08/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF