Sei in: Home » Articoli

Procedimento disciplinare notai: Cassazione, legittimo il procedimento anche se attività accertativa viene svolta dal consiglio anziché dal Presidente

notaio business id10262
È legittimo il procedimento disciplinare se attività accertativa viene svolta da consiglio anziché da Presidente. È questo il contenuto della sentenza n. 10595/2012 con cui la Corte di Cassazione ha stabilito ha rigettato il ricorso di un notaio che eccepiva la nullità del procedimento per essere stata svolta l'attività accertativa dal Consiglio. La sesta sezione civile ha spiegato infatti che “l'art. 267 del r.d. 10 settembre 1913, n. 1326, recante il regolamento di esecuzione della legge notarile, là dove, nel suo primo comma dice che "Il Presidente del Consiglio Notarile, accertati sommariamente e mediante le informazioni che stimi opportune i fatti addebitati, ne riferisce nella prima riunione successiva alla denunzia al Consiglio Notarile, che decide se vi sia luogo al giudizio disciplinare" non dev'essere interpretato nel senso che attribuisca al detto Presidente il potere di procedere alle attività di accertamento dell'illecito disciplinare in funzione del possibile promovimento del procedimento disciplinare, ma dev'essere inteso nel senso che intenda riferirsi all'attività di mera ricognizione dell'esistenza nel fatto addebitato degli estremi per investire il Consiglio, poiché le norme degli art. 93, 93-bis e 93-ter della I. n. 89 del 1913 (gli ultimi due aggiunti dal d.lgs. n. 249 del 2006) attribuiscono il potere di accertamento finalizzato all'instaurazione del procedimento disciplinare al Consiglio, che può delegare il presidente o un componente, ma — come in ogni caso in cui un potere può essere delegato - può anche agire esso stesso o delegando alcuni suoi membri”.
Consulta testo sentenza n. 10595/2012
(24/07/2012 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Appropriazione indebita: guida legale con articoli e sentenze
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest può risultare non punibile
» Telefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal cliente
» Obbligare la moglie a discutere è reato
» Avvocato: niente responsabilità per il solo fatto di aver commesso un errore
In evidenza oggi
Diritto alla salute del minore e affievolimento della responsabilità del genitoreDiritto alla salute del minore e affievolimento della responsabilità del genitore
Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimentoSeparazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF