Sei in: Home » Articoli

Federconsumatori: i treni non vanno, forti disagi sul Frecciabianca Roma-Genova

treno ferrovie id9390.png
Federconsumatori denuncia nuovamente i disagi subiti dai passeggeri dei treni delle Ferrovie dello Stato, facendo riferimento all'ultimo incidente avvenuto il 1° luglio su una Frecciabianca con tratta Roma Termini-Genova: il convoglio si è fermato a pochi minuti dalla partenza e ha dovuto essere trainato da un altro mezzo fino alla stazione di Santa Severa.

“Le testimonianze dei 350 passeggeri presenti a bordo, che sono stati costretti a prendere un altro treno e alla fine hanno impiegato più del doppio del tempo previsto per giungere a destinazione, descrivono un quadro disastroso: in una delle giornate più calde di queste ultime settimane, i viaggiatori sono rimasti chiusi per più di un'ora nelle carrozze senza possibilità di accendere l'aria condizionata e senza avere alcuna informazione in merito a ciò che stava accadendo. I vagoni si sono rapidamente surriscaldati e alcune persone si sono sentite male”, è quanto dichiarato dall'associazione.

Ricordando che sempre più spesso si stanno verificando difficoltà tecniche per i convogli Trenitalia, l'associazione ha fatto menzione di alcuni casi in cui per i viaggiatori è stato possibile ottenere un risarcimento, come l'indennizzo di 800 euro per i passeggeri di un treno Lecce-Roma nel 2007, e risarcimenti di 150 euro direttamente da Trenitalia per i viaggiatori del Frecciargento Roma-Venezia nel 2012, e per il blocco di un Intercity e due Frecciabianca nel marzo 2012 a causa del maltempo.

“È evidente che c'è un problema di manutenzione dei treni e della rete. Basta con i risparmi sulla pelle dei cittadini”, ha inoltre aggiunto Federconsumatori, aggiungendo come aggravante i tempi di reazione lunghi e l'assenza di informazione per i passeggeri.

Per l'associazione è inoltre urgente effettuare investimenti per migliorare il trasporto ferroviario del nostro Paese, e ha infine proposto a Ferrovie dello Stato di concordare i risarcimenti rendendosi disponibile a offrire la propria assistenza ai passeggeri presenti sul treno.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/07/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
» Lavoro: la pausa caffè non è reato
» Semaforo giallo: quando scatta la multa?
In evidenza oggi.
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF