Sei in: Home » Articoli

MALASANITA' - l'opinione dei lettori

medico stupiti
POSTA e RISPOSTA n. 326 è dedicato al lettore LUCA ANTONIO MENABUE che alle h.12:18 del 20 giugno 2012 dall'indirizzo email studio@consultprofessional.it: "Concordo con il tenore dell'articolo, nel senso che si è sviluppato nel corso degli ultimi anni una certa 'caccia' al caso di malasanità, dando luogo a tutti gli effetti collaterali citati, tuttavia non dobbiamo minimizzare gli incontrovertibili casi di RESPONSABILITA' MEDICA. Non mi piace parlare di Malasanità perchè ritengo che l'intenzione del medico sia sempre positiva, certo che una serie ampia di eventi producono spesso effetti devastanti sui pazienti e questi devono essere affrontati, se non penalmente quantomeno civilmente ovvero nell'ottica di un giusto risarcimento. Voglio inoltre portare l'attenzione sul fatto che il privato cittadino, vittima di un errore medico, da solo difficilmente riuscirebbe ad interloquire con soggetti come le strutture mediche e fare valere i propri diritti, quindi diventa necessaria la presenza di patrocinatori corretti e preparati che possano tutelarli. Come in ogni settore esistono poi gli speculatori o chi esaspera gli eventi, comunque la tutela del diritto alla salute è un argomento che merita il massimo del rispetto e della garanzia. Luca Antonio Menabue STUDIO CONSULT PROFESSIONAL". - Grazie Luca Antonio per il post. Ora prendo il coraggio a quattro mani e mi accingo a pubblicare, con profonda mestizia e com-passione quel che mi ha scritto RAFFAELLA alle h.19:05 del medesimo 20 giugno 2012: "ahahaha non l' ho letta tutta... ancora un po' mi arrivava un travaso di bile... Io so... sono vittima da malasanità e malagiustizia... 2 gemelli 1 morto e la sopravvissuta è sordomuta... io credo che il medico non è una vittima... ma più che nel medico credo che sia un malcostume diffuso in tutti i ceti... la vigliaccheria ... il nascondere un danno causando altri 1000... I medici? sono alla pari dei politici (quelli corrotti... non tutti)". Alle h.19:12 sempre del 20 giugno 2012 aggiunge un post alla discussione un medico che lascio nell'anonimato: "Sono un medico.
che dire? tra poco anche in Italia in sala operatoria si troveranno solo medici pakistani, marocchini ecc , perchè noi medici ne abbiamo le palle piene degli italioti che cercano di guadagnare denaro coi risarcimenti! Almeno negli USA il rapporto medico-paziente è privatistico e sono più comprensibili le richieste risarcitorie, qui in Italia si va in Ospedale coll'intento di fottere il povero medico ospedaliero pagato quattro lire! ma vergognatevi italioti!" - Tema scottante e terribile quello della malasanità. La discussione continua.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(25/06/2012 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF