Sei in: Home » Articoli

Codacons: disagi Metro B-B1, presentato esposto alla Procura

metro
Il Codacons ha inviato un esposto con una richiesta di intervento alla Procura della Repubblica di Roma e all'Autorità di garanzia sugli scioperi in merito ai ricorrenti disagi di questi giorni riscontrati sulle linee B e B1 della metropolitana di Roma.

“Il trasporto pubblico e la regolarità del suo funzionamento è per una capitale mondiale come Roma di fondamentale importanza, in particolare per quanto riguarda il servizio della metropolitana” e quanto dichiarato dall'associazione nelle battute iniziali dell'esposto, affermando come per una città di Roma un disservizio del genere possa equivalere a un danno enorme che porta ad un incremento del traffico in superficie.

Il Codacons ha denunciato in particolar modo il crearsi di scene poco piacevoli, contornate da spintoni, imprecazioni e qualche lite a motivo della lunga attesa per l'arrivo dei treni in stazioni particolarmente piene, situazioni che avrebbero portato addirittura all'intervento delle forze dell'ordine.

“Forme di protesta di questo tipo messe in atto dai macchinisti sono inaccettabili”, ha dichiarato l'associazione, la quale ha aggiunto che l'unico effetto sarebbe quello di danneggiare esclusivamente gli utenti senza colpire i datori di lavoro.

“Accertati i fatti e le eventuali responsabilità si potrebbero configurare diverse fattispecie penalmente rilevanti ivi compreso il reato di cui Art. 340 Interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità; stante la possibilità di rischi per l'incolumità dei passeggeri stipati sulle banchine e all'interno dei convogli i reati di cui all'Art. 432 c.p. Attentati alla sicurezza dei trasporti e il reato di cui all'art. 610 c.p. violenza privata ovvero ogni altra fattispecie criminosa che viene individuata dalla S.V.”, ha infine concluso il Codacons.

(28/06/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Trasferimento di strumenti finanziari come ipotesi di donazione diretta ad esecuzione indiretta
» Pensioni: riscatto gratis laurea legato al merito
In evidenza oggi
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoption
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF