Sei in: Home » Articoli

CRIMINALITA', SICUREZZA e gestione del rischio - VITTIMOLOGIA - L'Università di Bologna organizza un importante corso

laurea dottorato tocco
Scadrà il 4 luglio 2012 il bando per la partecipazione al corso universitario di formazione permanente intitolato "Criminalità, Sicurezza e Gestione del rischio" che si terrà a partire dal mese di settembre 2012 sino al novembre successivo presso il Centro interdipartimentale di ricerche sulla VITTIMOLOGIA e sulla sicurezza - C.I.R.VI.S. in acronimo. Le lezioni saranno tenute da qualificati Docenti dell'Ateneo di Bologna nel campo della sociologia giuridica, della devianza e del mutamento sociale (Proff. BISI, SETTE, BRAVO), della medicina legale (Prof.ssa INGRAVALLO e Dott. CIMINO), del diritto penale e amministrativo (Prof. CANESTRARI e Dott. BASEGGIO), della pedagogia generale e sociale (Prof.ssa CAVANA), nonché da un Esperto internazionale in criminologia, psicopatologia forense e politiche per la sicurezza (Prof. BALLONI). Per praticità riportiamo qui in calce, quali allegati, sia il bando che la brochure completi.
Brochure informativa
Bando
(12/06/2012 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Appropriazione indebita: guida legale con articoli e sentenze
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest può risultare non punibile
» Telefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal cliente
» Obbligare la moglie a discutere è reato
» Avvocato: niente responsabilità per il solo fatto di aver commesso un errore
In evidenza oggi
Diritto alla salute del minore e affievolimento della responsabilità del genitoreDiritto alla salute del minore e affievolimento della responsabilità del genitore
Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimentoSeparazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF