Sei in: Home » Articoli

Privacy: la richiesta di accesso ai dati va soddisfatta indipendentemente dalle modalitÓ di pagamento

Il Garante per la protezione dei dati personali (Newsletter 22/28 settembre 2003) ha precisato che anche il titolare di una carta telefonica prepagata, ai sensi della legge sulla privacy, ha il diritto di conoscere, in dettaglio, i numeri relativi alle chiamate in uscita effettuate tramite il telefonino ricaricabile. Nel provedimento, l?AutoritÓ, partendo dal presupposto che i dati relativi alle telefonate in uscita devono considerarsi dati personali dell?interessato, ha chiarito che il principio, pi¨ volte affermato per gli abbonati titolari di un contratto, Ŕ applicabile anche alle utenze prepagate e che, di conseguenza, i titolari di tali utenze, possono legittimamente richiedere al gestore telefonico i dati di loro interesse e, la societÓ, a sua volta, deve comunicare tali dati in modo integrale e gratuito.
(06/10/2003 - Avv.Cristina Matricardi)
Le pi¨ lette:
» Multa di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospetto
» Pensioni: allo studio lo sconto di tre anni per l'uscita anticipata delle donne
» Per amici e parenti l'avvocato pu˛ anche lavorare gratis
» Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
» Separazione: va mantenuta la ex disoccupata anche se pu˛ trovarsi un lavoro
In evidenza oggi
Vitalizi parlamentari: verso l'addioVitalizi parlamentari: verso l'addio
Come si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema CorteCome si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema Corte
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF