Sei in: Home » Articoli

Governo: ridotte ulteriormente auto blu nei primi quattro mesi del 2012

auto blu strada rc autovelox
Il Governo ha comunicato che secondo alcune stime fornite da Formez PA su richiesta del Ministro della Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, il parco auto delle amministrazioni pubbliche si sarebbe ulteriormente ridotto in base al censimento permanente delle auto pubbliche e il monitoraggio dei costi riferito al primo quadrimestre 2012. È stata rilevata una riduzione netta di 890 vetture, risultato complessivo della differenza tra i 600 nuovi contratti (per il 65% rinnovi di contratti di noleggio) e le 1.490 cessazioni o dismissioni: il censimento è stato effettuato su 8.068 amministrazioni centrali e locali, e ha coperto il 97% delle auto possedute dalle pubbliche amministrazioni.

Il Governo ha tenuto a precisare che il dato relativo alla riduzione riguarda principalmente le tanto discusse auto blu, mentre le auto grigie, ovvero quelle di servizio senza autista, risulterebbero in lieve aumento; il calo sarebbe pari a 1.184 unità, superiore a quello totale, poiché molte amministrazioni avrebbero cambiato la modalità di utilizzo delle vetture, destinando quelle assegnate “ad personam” ai servizi operativi senza autista.

Dal 10 maggio ha inoltre avuto inizio un monitoraggio dei costi delle auto pubbliche, così che i dati del censimento potranno essere integrati con le spese sostenute nel 2011 per la gestione delle autovetture, con le unità di personale adibito alla guida e la percorrenza annua complessiva espressa in chilometri; la suddetta indagine avrà termine il 15 giugno 2012.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(23/05/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF