Sei in: Home » Articoli

Sicurezza sul lavoro: con DL 57/2012 l'autocertificazione della valutazione dei rischi Ŕ prorogata fino al 31 dicembre

lavoro lavoratori sicurezza infortuni licenziamento
E' stato pubblicato sulla G.U. n. 111 del 14/05/2012, il D.L. 12 maggio 2012, n. 57, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dei trasporti e delle microimprese, che, modificando l'art. 29 del D.Lgs. 81/2008, dispone che le imprese che occupano fino a 10 lavoratori potranno continuare ad avvalersi della possibilitÓ di autocertificare l'avvenuta valutazione dei rischi fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del D.M. di definizione delle procedure standardizzate per la valutazione dei rischi e comunque non oltre il 31 dicembre 2012. Nel testo originario l'art. 29 del D.Lgs. 81/2008, prevedeva che i datori di lavoro che occupano fino a 10 lavoratori potessero autocertificare l'effettuazione della valutazione dei rischi non oltre il 30 giugno 2012; al fine di evitare, nelle more della definizione delle procedure standardizzate di effettuazione della valutazione dei rischi (da recepire con decreto interministeriale), che i datori di lavoro che occupano fino a 10 lavoratori siano obbligati, a decorrere dal 1░ luglio 2012, ad elaborare il documento di valutazione dei rischi secondo le procedure ordinarie, il termine precedentemente stabilito Ŕ stato espressamente prorogato alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del DM, con termine ultimo, in ogni caso, al 31 dicembre 2012.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(19/05/2012 - L.S.)
Le pi¨ lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'Ŕ dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietÓ
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione Ŕ abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio Ŕ stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF