Sei in: Home » Articoli

Codacons: no contemporaneità per Lecce-Fiorentina e Udinese-Genoa, squadre in lotta salvezza discriminate

calcio id10507
“Due pesi e due misure. Questa sembra essere la regola che vige nel mondo del calcio italiano”: è quanto dichiarato dal Codacons in merito al fatto che nella prossima giornata del campionato di calcio di serie A i due match fondamentali per la salvezza delle squadre agli ultimi posti in classifica non verranno giocati in contemporanea. Si tratta delle due partite Lecce-Fiorentina e Udinese-Genoa, le quali verranno giocate rispettivamente sabato alle ore 18 e domenica alle ore 15; Milan e Juventus, che si giocano invece il primo posto nel campionato, giocheranno invece la penultima giornata al medesimo orario, entrambe domenica alle ore 20:45. È stata la Lega Calcio, secondo quanto riportato dal Codacons, ad assicurare la contemporaneità delle partite giocate dalle squadre che si contendono lo scudetto, accogliendo quella che era stata la richiesta della Juventus, mentre la stessa Lega Calcio avrebbe rifiutato la medesima richiesta avanzata dal Lecce. “Non si capisce proprio in base a quale criterio alle squadre che dominano la vetta della classifica debba essere garantito di giocare contemporaneamente, mentre a chi lotta per la salvezza venga riservato un trattamento diverso”, si chiede il Codacons, il quale sostiene che questa discriminazione è ingiusta per le squadre e per i tifosi, e potrebbe influire sulla regolarità del campionato, producendo ulteriori danni. Il Codacons chiede quindi a Lega Calcio e Figc che la prossima giornata di campionato sia annullata e rinviata, e che venga adottata una linea comune a tutte le squadre, che assicuri imparzialità ed ugual trattamento per tutti.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/05/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» Avvocati: fino a mille euro per ogni figlio
» Quali beni non possono essere pignorati?
» Giovani avvocati: fino a tremila euro per master e titoli
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Condominio: per la telecamera sulle parti comuni l'unanimità non serve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF