Sei in: Home » Articoli

Inail: parte l'iniziativa 'sfreccia in sicurezza', la campagna di prevenzione sui rischi lavorativi

treno ferrovie id9390.png
Parte oggi l'iniziativa “Sfreccia in sicurezza”, campagna di prevenzione promossa dall'INAIL con la collaborazione del gruppo Ferrovie dello Stato. In particolare è stata realizzata una semplice rivista di enigmistica, contenente cruciverba, rebus, quiz, enigmi in versi, aneddoti cifrati, incroci sillabici, dedicata interamente ai temi della sicurezza e della lotta agli infortuni. La rivista sarà per tutta la settimana ai passeggeri della stazione Termini o in viaggio sulla tratta Frecciarossa Roma/Milano/Roma.

Saranno 80mila le copie distribuite a tutti i pendolari e i dipendenti del gruppo FS presso la galleria centrale della stazione Termini, snodo nel quale affluirebbero circa 410mila persone al giorno.

“Edutainment”: così verrebbe definita l'iniziativa dai mass-mediologi secondo l'INAIL, ovvero un attività che permette di educare divertendo e di imparare giocando. Insieme all'inserto, però, viene diffuso anche un opuscolo informativo riguardante sempre la sicurezza, i rischi sui luoghi di lavoro, le misure di prevenzione e i possibili correttivi da adottare.

L'INAIL ha messo anche in palio premi per i migliori enigmisti attraverso un concorso abbinato alla rivista: quanti avranno risolto correttamente i giochi proposti avranno la possibilità, per la settimana successiva al termine della campagna, di ottenere un iPad al giorno e come premio finale un iPhone 4.

“Sfreccia in sicurezza” è un'iniziativa sostenuta dall'Agenzia di Bilbao, ed è parte della nuova Campagna europea 2012/2013 "Lavoriamo insieme per la prevenzione dei rischi", promossa dall'Agenzia europea per la Sicurezza e salute sul lavoro, della quale l'INAIL è “focal point” nazionale. Ferrovie dello Stato sostiene invece l'iniziativa mettendo a disposizione mezzi di comunicazione e coinvolgendo i propri dipendenti.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(23/04/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF