Sei in: Home » Articoli

AzioneProvincEgiovani, stanziati 3 milioni e mezzo di euro per le nuove generazioni

azioneprovincegiovani
Anche per la V Edizione del Programma AzioneProvincEgiovani, nato dall'intesa tra il Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e l'Unione delle Province d'Italia, sono state messe a bando risorse per un totale di 3 milioni e 520 mila euro: il programma servirà a finanziare i progetti delle Province indirizzati alla promozione di attività dirette a sostegno dei giovani sui territori e nelle comunità. Diverse le novità presenti nell'Avviso Pubblico 2012: verranno messi particolarmente a fuoco elementi solitamente trasversali al bando, quindi oltre alle tematiche comuni, come tutela del territorio, occupabilità, sicurezza e salute, cultura digitale e nuove tecnologie, si aggiungeranno quelle relative alla coesione sociale.
Per questa ragione verranno inclusi giovani provenienti da contesti svantaggiati è verrà focalizzata l'attenzione sull'integrazione dei giovani stranieri, nonché sul volontariato come strumento di partecipazione civica e di coesione sociale e sul dialogo intergenerazionale. Rimangono invariati altri temi trasversali: tra questi l'integrazione tra le politiche giovanili e le altre politiche che interessano le nuove generazioni, la promozione della cultura di genere, l'importanza della cittadinanza europea come strumento di promozione dei diritti in capo ai cittadini europei, in armonia con la proclamazione da parte della Commissione europea del 2013 quale "Anno europeo dei Cittadini", e l'utilizzo delle nuove tecnologie per l'informazione e per la comunicazione nella realizzazione dei progetti. Le quattro edizioni precedenti di Azione ProvincEgiovani hanno visto finanziati 102 progetti in tutto il paese in 101 territori provinciali, per un totale di 10,4 milioni di euro stanziati, e nella maggior parte dei casi le Province sono state coinvolte in progetti finanziati e/o presentati nelle veci di capofila e/o partner.
(20/04/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Trasferimento di strumenti finanziari come ipotesi di donazione diretta ad esecuzione indiretta
» Pensioni: riscatto gratis laurea legato al merito
In evidenza oggi
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF