Sei in: Home » Articoli

INPS e burocrazia in Italia - Bubbone inestirpabile - Polemiche sulle procedure di recupero dell'Inps

burocrazia stress telefonata impiegato
POSTA e RISPOSTA n.291 ritorna sulla lettera intimativa dell'Inps al mio papà che non c'è più da molti anni; alle h.10:21 del 3 aprile 2012 ricevo un post dall'account di posta prospero.c@email.it che è al contempo motivo di soddisfazione pur conscio di non meritare gli elogi del lettore che ringrazio anche per i graditi auguri: "Non leggevo un storia così bella da un po'. Mi sono divertito,La ringrazio, per quanto scrive e nel contempo ho provato un'angoscia immensa per la burocrazia che in Italia spesso tocca il paradossale. Buona Pasqua". Segue un'analitica lettera di VINCENZO BATTIPAGLIA che mi è giunta alle h.10:51 del 3 aprile 2011 dall'account id posta vbattipaglia@libero.it del seguente, testuale tenore: "Da quando Antonio Mastrapasqua (un signore che, secondo “Report”, cumula, oltre al lauto stipendio di presidente dell'INPS, decine di compensi per cariche varie, per un reddito complessivo annuo pari a 1 milione e 200 mila €) è presidente, l'INPS ha cambiato faccia (in peggio): da esempio di innovazione – in campo informatico - e trasparenza, è diventato una sorta di cittadella assediata, sorda e opaca, arrivando a disattivare i programmi che consentivano di avere on-line alcuni dati pensionistici personali, oppure in cui parecchie agenzie sono irraggiungibili telefonicamente, oppure sono escluse dal novero di quelle che, tramite il call center unico INPS/INAIL, fissano preventivamente un appuntamento, oppure danno risposte scritte reticenti e parziali, rinviando per giunta alla consultazione del sito e di programmi attivi ma privi di dati aggiornati.
Io, ad esempio, per più di un anno ho inviato richieste di informazione sulla mia situazione pensionistica, e tentato di telefonare decine di volte, ma invano. Ed allora sono stato costretto a fare, per due volte, 380 Km, prima per sanare errori loro e poi per sapere se, quando e come avrei riscosso la mia pensione. Infine, quella della scarsa padronanza della lingua italiana è una caratteristica che riguarda anche il direttore della mia Agenzia INPS. Vincenzo B." - Caro Vincenzo, sono portato più a ritenere che la diffida da me ricevuta nasca da disfunzioni locali e non centrali. Piuttosto, sono discutibili i criteri con i quali vengono azionate le procedure di recupero da parte dell'Inps. Difronte alle quali pare che l'unico rimedio sia pagare: zitti e mosca!
(05/04/2012 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Autovelox: obbligo di doppia segnalazione
» Condominio: il condizionatore voluminoso va rimosso
» Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
» Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
» Licenziamento anche per l'assenza di pochi minuti
In evidenza oggi
Avvocatura: professione prestigiosa ma ferita dalla crisiAvvocatura: professione prestigiosa ma ferita dalla crisi
Multa di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minoriMulta di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minori
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF