Sei in: Home » Articoli

Professione NOTAIO - Funzionari pubblici, giovani e preparati: perché no? Scrive Mauro CASELLA

notaio business id10262
L'argomento NOTAIO torna a far capolino in POSTA e RISPOSTA n.288. Infatti, ieri, 29 marzo 2012, ecco il post di MAURO CASELLA dall'account di posta mauro_casella@libero.it: " Ho alcune mail sull'utilità o meno della professione notarile e vorrei dare un contributo alla discussione. Sicuramente la presenza di un professionista il cui operato "fa pubblica fede" è idonea a garantire la correttezza nelle transazioni immobiliari, negli atti testamentari, nella costituzione di società, ecc., ma non si vede perché ciò non possa essere garantito mediante funzionari pubblici adeguatamente formati e preparati e sottoposti a responsabilità (a meno che non si ritenga che il sistema "misto" - ossia mercato e numero limitato di posti -) sia più idoneo a selezionare i migliori e i più affidabili.
Esiste però un altro problema: quello dei costi del sistema libero professionale-castale (mi si perdoni il semineologismo e la "concessione" al comune sentire relativo ai favolosi guadagni della categoria); viste le dichiarazioni dei redditi dei notai, mi chiedo, infatti, se lo stesso servizio alla collettività non possa essere organizzato con costi minori. Quanto all'avvocatura sarebbe ora che le controversie minori potessero trovare soluzioni più rapide, se non immediate, con il potenziamento del ruolo del giudice di pace e la possibilità della difesa senza l'avvocato. Mauro Casella (laureato in giurisprudenza, ma non esercente la libera professione)". - Lascio la parola ed il form sottostante all'ordalia dei lettori di Studio Cataldi.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(30/03/2012 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF