Sei in: Home » Articoli

Cassazione: ai depressi spetta la pensione di invalidita'

Ai depressi spetta la pensione di invalidita' dall'Inps. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione sottolinenando come questo ''stato invalidante'' influisca sulla ''riduzione della capacita' di lavoro e di guadagno''. Proprio per questo motivo Angela D., impiegata siciliana sofferente da tempo di ''sindrome ansioso depressiva'' e ''ipertensione'', si e' vista accordare dalla Suprema Corte l'assegno di invalidita' Inps che le era stato negato. A sollevare la pronuncia di piazza Cavour, la stessa impiegata che per quattro anni, dall'82 all'86, aveva beneficiato dell'assegno dato il suo stato depressivo che le consentiva un ridotto rendimento sul lavoro, andandosi a ripercuotere sul guadagno.
Malgrado la depressione, l'impiegata da un giorno all'altro, si era vista negare la pensione di invalidita'.
(12/09/2003 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Inammissibile il ricorso? Cassazione condanna il difensore in proprio al pagamento delle spese legali
» È lecito girare nudi per casa?
» Multa di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospetto
» Per amici e parenti l'avvocato può anche lavorare gratis
» Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
In evidenza oggi
La conversione del pignoramentoLa conversione del pignoramento
Come si redige il ricorso? Il giudizio di cassazione non è utilizzabile per la ricostruzione probatoria dei fatti!Come si redige il ricorso? Il giudizio di cassazione non è utilizzabile per la ricostruzione probatoria dei fatti!
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF