Sei in: Home » Articoli

Emergenza maltempo, rincari fino a 315 euro per le famiglie

consumi codacons
Il maltempo di questi ultimi giorni sta costando caro agli italiani, e non solo in termini di disagi relativi al freddo e agli spostamenti: a dichiararlo Ŕ il Codacons, il quale ha stimato che ogni famiglia spenderÓ una media di 165 euro per far fronte alle problematiche causate dalle basse temperature e dalla presenza massiccia di neve nelle strade. Il Presidente dell'associazione, Carlo Rienzi, ha dichiarato che il maggior rincaro sarÓ quello relativo al consumo di gas per il riscaldamento dell'abitazione, stimato in +80 euro; a questo vanno ad aggiungersi i rincari nel settore alimentare, i quali potrebbero protrarsi anche per diverse settimane e potrebbero costare ad ogni singola famiglia 35 euro. Un'ulteriore spesa imprevista, di circa 50 euro, che moltissime famiglie hanno dovuto sostenere Ŕ stata quella relativa all'acquisto di catene da neve per l'automobile, ed Ŕ proprio sommando questi tre fattori che il Codacons Ŕ giunto alla summenzionata cifra di 165 euro. Per alcuni, tuttavia, la spesa potrebbe facilmente raddoppiare: molti, infatti, totalmente sprovvisti di indumenti adatti per la neve si sono visti costretti ad acquistare scarpe e stivali per tutta la famiglia, con un costo variabile tra 75 e i 150 euro per ogni singolo paio. Va da sÚ, quindi, che per alcune famiglie la stangata causata dall'emergenza maltempo potrebbe alla fine costare ben 315 euro, cifra che va ad aggiungersi ai giÓ preannunciati rincari su ogni fronte causati dalla recessione economica.
(12/02/2012 - A.V.)
Le pi¨ lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'Ŕ il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: Ŕ boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'Ŕ e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Carta d'identitÓ elettronica: al via da oggiCarta d'identitÓ elettronica: al via da oggi
Contratti luce: se il consenso del cliente Ŕ "estorto" si torna al vecchio fornitoreContratti luce: se il consenso del cliente Ŕ "estorto" si torna al vecchio fornitore
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF