Sei in: Home » Articoli

La protezione dei dati nella societÓ dell'informazione dell'Unione europea.

i diritti d' autore in  spagna, studio legale per italiani in spagna, ana fernandez & geval
Indipendentemente dalla direttiva 95/46/CE, analogamente Ŕ stata elaborata una Carta dei Diritti fondamentali dell'Unione europea. Con tale redazione si cercava di ottenere un vero patrimonio comunitario in materia di diritti fondamentali derivanti sia dai trattati comunitari e le loro norme di rinvio sia dal diritto derivato e la giurisprudenza della Corte di Giustizia. La Carta dei Diritti fondamentali proclamata a Nizza il 7 dicembre 2000, include tutti i singoli diritti individuali, politici e sociali, i diritti derivanti dai progressi della biomedicina e lo sviluppo delle nuove tecnologie. Il documento Ŕ costituito da un preambolo in cui si descrivono i principi ispiratori della Carta e sette capitoli, sei con i diritti enunciati e l'ultimo con le disposizioni generali. Il secondo capitolo, Ŕ quello che comprende le libertÓ fondamentali, come il diritto alla libertÓ e alla sicurezza, il rispetto della vita privata e familiare, la libertÓ di pensiero o di coscienza e di religione, la libertÓ di espressione e d'informazione o artistica e scientifica, di riunione e di associazione, la libertÓ di impresa e diritti di proprietÓ, cosý come altri diritti come il diritto all'istruzione e al lavoro e alla libertÓ professionale, il diritto di asilo e ad una certa protezione di fronte all'allontanamento, l'espulsione e l'estradizione degli stranieri e la protezione dei dati personali. La protezione dei dati personali sono raccolti nel secondo capitolo, al terzo posto, concretamente nell'articolo 8 della Carta, e si compone di tre sezioni: "1. Ogni persona ha diritto alla protezione dei dati personali che la riguardano. 2. Questi dati devono essere trattati con lealtÓ, per finalitÓ concrete e sulla base del consenso della persona interessata in virt¨ di un altro fondamento legittimo previsto dalla legge. Ogni individuo ha il diritto di accedere ai dati raccolti che lo riguardano e di ottenerne la rettifica. 3. Il rispetto di tali norme Ŕ soggetto al controllo di un'autoritÓ indipendente ". (3) Con questo riconoscimento, Ŕ nato il diritto alla protezione dei dati personali, come un nuovo diritto fondamentale suscettibile di da tutela. La sua titolaritÓ corrisponde alle persone e alle legislazioni degli Stati membri. Pertanto, gli Stati membri non hanno posto rimedio, se non quello di mettersi a lavoro e regolandolo con maggiore o minore intensitÓ. La Spagna ha emanato una normativa piuttosto rigida (completata di recente con la pubblicazione dei regolamenti attuativi della LOPD), che a volte Ŕ quasi impossibile da applicare nella sua interezza e la cui attuazione sta assumendo vero rompicapo per tutte quelle aziende, organizzazioni e professionisti che sono costretti a rispettare la legislazione. L'innovazione e l'adattamento della legislazione sulla protezione dei dati stanno assumendo per l'Unione europea, forte investimento in R & S e realizzazione di un programma specifico che va a completare il supporto offerto nel campo delle TIC. La societÓ dell'informazione europea ha fissato come obiettivo l'integrazione dei cittadini in detta societÓ, l'interoperabilitÓ, la fiducia, l'affidabilitÓ e l'utilizzo delle TIC da parte delle imprese e dei professionisti. Tuttavia il raggiungimento di questi obiettivi non Ŕ semplice e sta portando una serie di ulteriori problemi. A questi problemi si applicano le soluzioni adatte che dovrebbero permettere il suo conseguimento, per quanto possibile, e nel quadro giuridico europeo, i diritti fondamentali e le libertÓ civili degli utenti. Ci riferiamo principalmente alla libertÓ di espressione e di informazione e ai diritti fondamentali alla privacy e alla protezione dei dati personali. Le informazioni devono fluire velocemente fra mittente e ricevente, ma la velocitÓ deve essere compatibile con la sicurezza e col rispetto alla privacy da coloro che sono colti dalle informazioni. Il trattamento dei dati deve essere adeguato, pertinente e non eccedente rispetto agli obiettivi, obiettivi che, a loro volta, devono essere espliciti e legittimi e devono essere determinati al momento della raccolta dei dati. Per gli imprenditori interessati a fare business in Spagna Ŕ disponibile una comparativa fiscale con pratico esempio al seguente link:COMPARATIVA FISCALE ITALIA - SPAGNA
Studio Legale e di consulenza aziendale in Spagna
Ana Fernandez & Geval

Indirizzo: Calle Cirilo Amorˇs n║ 1, 1║,3a - 46004 Valencia (Spagna)
Tel: +34.647.44.21.02
Email: abogadafernandez@nonbisinidem.com
Contatti con lo Studio Legale Ana Fernandez & Geval

Brochure dello studio legale
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(25/12/2011 - L.V.)
Le pi¨ lette:
» EreditÓ: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF