Sei in: Home » Articoli

Visti di ingresso: Pubblicato in GU il decreto che definisce tipologie e requisiti. In allegato il testo del decreto

clandestino straniero extracomunitario immigrato
È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.280 del 1 dicembre 2011 il decreto che definisce le tipologie dei visti d'ingresso in Italia per i cittadini dei Paesi terzi e dei requisiti e condizioni per ottenerli. sono diverse le tipologie indicate nel decreto si va dalla necessità di seguire cure mediche a quelle di dover avviare un'attività di lavoro autonomo oppure subordinato, alle richieste legate a motivi familiari, religiosi, di studio, di ricerca o di volontariato. Sono anche previsti visti d'ingresso per partecipare a gare sportive, per adozione, per turismo e vacanze lavoro. Se l'ingresso riguarda minori stranieri che non siano accompagnati e necessario che la rappresentanza diplomatico-consolare acquisisca anche l' assenso all'espatrio da parte di chi ha la potestà genitoriale sul minore o - in loro mancanza - da parte del tutore legale.
Vai al testo del Decreto così come riportato nella Gazzetta Ufficiale n. 280 del 1 dicembre 2011
Scarica il decreto in PDF
(06/12/2011 - N.R.)
Le più lette:
» Avvocati: ne resteranno solo 100mila
» Stalking: reato cancellato con i soldi … anche se la vittima non vuole
» Usucapione: il possesso dei genitori si trasmette ai figli
» Multe non pagate? Niente passaporto
» Avvocati matrimonialisti: l'alienazione parentale deve diventare reato
In evidenza oggi
Avvocati matrimonialisti: l'alienazione parentale deve diventare reatoAvvocati matrimonialisti: l'alienazione parentale deve diventare reato
Divorzio finto per pagare meno tasse: sono oltre 6milaDivorzio finto per pagare meno tasse: sono oltre 6mila
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

La riforma del processo penale è legge
Le novità e il testo