Sei in: Home » Articoli

CINTURE DI SICUREZZA e AIRBAG hanno salvato 'Vale' VEZZALI

cinture sicurezza
Caro Zibaldone, quel limpido esempio di sportività che promana dalla Persona di Valentina VEZZALI, campionessa di scherma appena dimessa dall'ospedale San Matteo degli Infermi di Spoleto, si trasforma in uno sponsor favoloso per la sicurezza sulle strade. L'olimpionica jesina era stata ricoverata lunedì sera dopo l'incidente stradale capitatole mentre si stava recando a Norcia per raggiungere il ritiro della Nazionale. Queste le parole pronunciate da 'Vale': "Devo ringraziare il personale medico dell'ospedale di Spoleto che mi ha assistito con grande professionalità e umanità". Poco prima aveva ricevuto la visita del Sindaco di Spoleto Daniele Benedetti, cui ha narrato altri dettagli sull'accaduto: "L'incidente è successo a cento metri dall'arrivo. E' come essere in pedana sul 14-10 e qualcosa di improvviso ti impedisce di chiudere il punto". Poi ha ribadito un concetto già espresso nelle scorse ore: "Fortunatamente avevo la cintura di sicurezza allacciata e l'airbag ha funzionato". A buon intenditor poche parole.
Auto pressoché distrutta, Valentina pressoché indenne. L'Italia avrà altre splendide medaglie!
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/12/2011 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» In bus senza biglietto: non scendere è reato
» Casalinga quarantenne: sì al mantenimento anche se in grado di lavorare
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF