Sei in: Home » Articoli

Limiti di velocità ed effettiva pericolosità del tratto stradale - Insensate variazioni dei limiti

autovelox
POSTA e RISPOSTA n°151 ospita il gradito contributo del nostro affezionato visitatore SSANVIDO che alle h.19:43 del 12 nov '11 imprime sull'apposito form il seguente dispaccio: "Credo che la sicurezza stradale non debba essere affidata al bisogno di cassa dei comuni, e neppure alla fredda tecnologia delle macchine che la rilevano. Intendo dire che in alcuni casi e in certi orari anche se si dovessero superare i limiti prescritti di quei dieci - quindici Km h, il personale addetto (vigili polizia ecc.) dovrebbe valutarne l'effettiva pericolosità in quel momento e in quelle condizioni ed eventualmente sanzionare". - Sì, hai ragione, molte limitazioni di velocità sono semplicemente assurde, ondivaghe e creano tensione nella guida: come tali sono esse stesse foriere di incidenti in quanto portano il guidatore a concentrarsi non nella guida del veicolo, bensì nel registrare le continue, incessanti ed insensate variazioni al cospetto di un percorso che non pare presentare nessunissima differenza, tale da giustificare un cambio di andatura.
(21/11/2011 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» La querela di falso
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Contratto di convivenza: come funziona
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
In evidenza oggi
In arrivo carcere fino a 8 anni per chi truffa gli anziani al telefonoIn arrivo carcere fino a 8 anni per chi truffa gli anziani al telefono
Giudici e avvocati: serve più sicurezza nei tribunaliGiudici e avvocati: serve più sicurezza nei tribunali
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF