Sei in: Home » Articoli

ANIMALI d'affezione - Il libro della giungla di ROSARIA MIRRIONE e dell'Avv. ANNA BRUNI

gatto rosso
POSTA e RISPOSTA n°146 si apre con la nostra lettrice ROSARIA MIRRIONE che, alle h.17:56 del 31 ott '11, invia il seguente dispaccio: "Il mio Compare Alfio era un gatto meticcio delle foreste noevegesi tenero e fiero. Combattente difendeva non la casa ma noi che considerava suoi fratelli. Avvertiva il ritorno a casa di Piero da quando spuntava all'angolo della strada. Proteggeva i nostri figli suoi compagni di gioco. Veniva a leccare le lacrime sulle mie guance quando mi capitava di piangere e tanto tanto altro. Affetto, compagnia, dignità stoicismo nella sofferenza.
E' morto a nove anni dopo quattro operazioni per tumore alla spalla. Mai un lamento o un graffio per proteggere la sua sofferenza. Dolore immenso la sua perdita. Sirio che è venuto dopo di lui, raccolto per strada e meticcio di gatto egiziano è dolcissimo. Non ha conosciuto sua madre e non ha ricevuto gli imput della sua specie. E' buonissimo, fidente. Una fonte di tenerezza, di positività verso la vita ed una presenza costante e discreta. In tutti gli animali vi è sensibilità e intelligenza e in tutti gli uomini vi è una impronta vitale e naturale che ci accomuna. Come diceva Mowgli "siamo della stessa specie tu ed io". Rosaria Mirrione." - Grazie milla, cara Rosy, per aver avuto il coraggio di aprire ai visitatori di Studio Cataldi la gerla dei suoi ricordi e dei tuoi sentimenti. Ma alle h.14:23 del medesimo 31 ott '11 era già pervenuto il poetico segnale di fumo dell'Avv. ANNA MARIA BRUNI che si rivolge ad ANDREA GIOVANNONI, il vigile senese protagonista della puntata di P&R delle h.11 del 29 ott '11; lasciamole con piacere la parola: "Caro Andrea, sottoscrivo in pieno quel che hai riferito; come avrai letto su questa rubrica, il mio gattone Birillo se ne è andato il 13 agosto scorso, devastato da un cancro... viveva con me, sulla scrivania, dormiva con me... mi accompagnava alla porta quando uscivo... adesso ho un suo dolcissimo sosia di nome Bruschino, sono appena 4 mesi che sta con me, ma con me respira: hai idea di cosa voglia dire essere svegliati con una carezza? bene io ho la fortuna di avere la sua carezza sulla guancia alle 5.30 del mattino, una strofinatina di fronte ed un leccatina sul naso e tante fusa... quasi mi volesse consolare del grande vuoto che mi ha lasciato il suo papà ideale... Accanto ad una storia d'amore che non finirà mai... ne è nata un'altra: solo loro sono capaci di darti tanto in cambio di nulla! Avv. Anna Maria BRUNI" - Grazie anche a Te, Anna cara, per la Tua straordinaria capacità di vincere il pudore intimo di certi sentimenti per parteciparli a chi segue questa rubrichina.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/11/2011 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF