Sei in: Home » Articoli

Ministero della Giustizia: indetto concorso per 350 posti di magistrato ordinario

ministero giustizia id10587.png
È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 86 del 28 ottobre 2011 (4a serie speciale - concorsi) Il decreto che indice il concorso per esami a 370 posti di magistrato ordinario. La domanda per partecipare al concorso rappresentata oppure spedita entro 30 giorni dalla data di pubblicazione in gazzetta. È anche possibile presentare la domanda per via telematica compilando il modo presente nel sito istituzionale del ministero della giustizia (www.giustizia.it, voce Strumenti/Concorsi, esami, assunzioni). Il modulo resterà disponibile fino alla data di scadenza dei 30 giorni dopo di che non sarà più consentito accedere ed inviare il modulo. Una volta completato l'invio telematico si riceverà un file in formato PDF che contiene un codice identificativo da stampare ed esibire al momento della partecipazione alle prove scritte. Come si legge nell'articolo tre del decreto "Il candidato deve stampare la domanda (contenuta nel file “domanda in formato pdf”), firmarla e recarsi entro il termine di scadenza del bando alla Procura della Repubblica presso il Tribunale nel cui circondario è residente, per la validazione a cura del funzionario preposto; in alternativa, può, entro lo stesso termine, spedire la domanda, debitamente firmata, alla Procura suddetta, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento.
Le domande presentate per la validazione o spedite non devono riportare cancellazioni e/o modifiche rispetto a quanto inserito telematicamente". Circa i requisiti per la partecipazione rimandiamo alla lettura del testo del provvedimento qui sotto allegato
Testo del Decreto 22 settembre 2011 - Concorso, per esami, a 370 posti di magistrato ordinario
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(31/10/2011 - N.R.)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF