Sei in: Home » Articoli

Bank of Ireland: Codacons annuncia battaglia. Banche rimborsino investitori

Ancora una volta il Codacons scende in campo contro un crac finanziario che ha danneggiato centinaia di risparmiatori. Questa volta è il caso della Bank of Ireland, le cui obbligazioni hanno oggi un valore nominale di un solo 1 centesimo di euro per ogni 1000 investiti. In pratica chi non ha aderito alla sostituzione dei bond prevista dal piano di ristrutturazione ha perso tutti i suoi risparmi. Secondo il Codacons i risparmiatori italiani non sono stati debitamente informati e non hanno potuto "aderire al concambio poichè lo stesso non sarebbe stato sufficientemente pubblicizzato". Secondo l'associazione dei consumatori non è ammissibile che gli investitori siano stati tenuti all'oscuro dell'operazione e che siano stati privati così dell'unica possibilità di rimborso. Ora il Codacons avverte le banche che hanno venduto questi titoli: o rimborseranno integralmente i risparmiatori o si vedranno arrivare una raffica di cause che l'associazione inizierà davanti a diversi Tribunali su tutto il territorio nazionale. Come si legge nel comunicato stampa del Codacons, l'associazione ha messo a punto una task force di professionisti che fornirà informazioni ed assistenza a chi è in possesso di obbligazioni irlandesi su cosa fare per ottenere il rimborso.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(17/10/2011 - N.R.)
Le più lette:
» La successione legittima
» Due multe da 286 euro e salvi la patente
» Al via gli sportelli per fare ricorso senza avvocati
» Vacanze gratis Inps: domande entro il 16 marzo
» Avvocati: via libera ai 6 mesi di pratica anticipata per i laureandi
In evidenza oggi.
Tirocini giudiziari: al via le borse di studio da 400 euro. Domande entro il 26 marzo
Al via gli sportelli per fare ricorso senza avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF