Sei in: Home » Articoli

Autovelox utilissimi per la sicurezza stradale - Scrive Giorgio CARPINETI

autovelox
Benvenuto, caro GIORGIO CARPINETI, in POSTA e RISPOSTA n░136 che ospita il Tuo gradito contributo, inviato alle h.10:29 del 4 ott '11: "Sono molto favorevole all'uso dei degli autovelox, a prescindere dala adeguatezza dei limiti correlati con la pericolositÓ delle strade. Dette apparecchiature dobbono solo servire per disciplinare la velocitÓ e non a far cassa. Ho rilevato in alcune strade un perfetto funzionamento degli stessi. Come? Innanzitutto ho rilevato un grande cartello che avvisa della postazione nei prossimi 3-5 chilometri, poco dopo ho rilevato un secondo avviso e quindi a distanza variabile l'autovelox; successivamente a pochi chilometri altro cartello di preavviso come sopra e quindi altro autovelox e vi garantisco che al 99% si viaggiava nel pieno rispetto. La stessa funzione dovrebbe essere adottata sia verso e di ritorno dai luoghi di ritrovo notturno dei giovani ed eviteremmo molte mortalitÓ, perchŔ sobri o in stato di ebbrezza non esiste stato in cui l'uomo non si sente anche inconsciamente di dover rispettare le regole allorquando si rileva che le cose vengono fatte nella stessa misura, sempre e ...per tutti indistintamente." - Grazie, Giorgio: a presto! GREGORIO COSENTINO, invece, alle h.11:23 del 4 ott '11 scrive apprezzabilmente quanto segue: "La segnalazione deve esserci come prescrive la legge. Se una persona riesce a rallentare significa che sta guidando con attenzione e quindi non provoca incidenti. Gli introiti delle multe oltre ad obbligare i Comuni ad adoperarli per la sistemazione della viabilitÓ come dice la legge, quelli non adoperati non li lascerei nelle casse comunali ma li destinerei alla regione per la sanitÓ, visto che gli incidenti e le strade dissestate sono un costo per la sanitÓ". Alle h.11:49 del 4 ott '11 OLIMPIO1 invia il seguente pensiero: "Rispettiamo i limiti di velocitÓ, va bene, ma dobbiamo rivedere come sono messi i limiti stessi, a volte mi viene da ridere dove si dice 40kmh in rettilinei, ma quanti ce ne sono da cambiare dico tutti, ma questo non avviene perchŔ fa comodo a far cassa.
TUTTI BRAVI, continuate cosi che noi saremo contenti. Vi ringrazio." - Grazie a Te, Olimpio. GIULIO LEGNAZZI alle h.11:15 del 4 ott '11 aggiunge il seguente post: "l'autovelox nasce come deterrente alle alte velocitÓ, quindi giusto avvisare la sua presenza ed installare l'autovelox nei punti critici pi¨ pericolosi della strada- ogni altra forma di utilizzo serve solo a far cassa-." Alle h.13:42 MICHELANGELO1992 invia il seguente commento: "Credo la cosa pi¨ semplice da fare Ŕ di produrre le auto che non superano i limiti, invece di inventare nuovi autovelox, e come dimenticare che la presenza del vigile, a volte, non Ŕ un deterrente ma un mezzo per creare pericolo pubblico." - Form a completa fruibilitÓ per nuove considerazioni.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/10/2011 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilitÓ civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le pi¨ lette:
» La manovra Ŕ legge: tutte le novitÓ punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non Ŕ vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1░ gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF