Sei in: Home » Articoli

Cassazione: Fido va sempre controllato anche se non è aggressivo

cane fido
I proprietari dei cani devono fare attenzione a controllare i propri amici a quattro zampe in ogni loro spostamento in modo da evitare di creare situazioni di pericolo per i terzi. Questo dovere prescinde da una eventuale aggressività dell'animale perché è compito del proprietario non perderlo mai di vista. È quanto stabilisce una sentenza della quarta sezione penale della Corte di Cassazione (la numero 34070/2011), che ha convalidato una condanna per lesioni colpose inflitta a un quarantacinquenne che non aveva controllato i suoi cani i quali, usciti per strada, avevano provocato un incidente facendo cadere un motociclista. L'uomo si è difeso in Cassazione facendo presente che il suo cane era morto nell'incidente e che il motociclista aveva degli zoccoli ai piedi e che probabilmente non aveva il pieno controllo del mezzo. La Corte ha respinto il ricorso affermando che il proprietario deve rispondere per le lesioni provocate al centauro per omessa custodia dei cani.
Altre informazioni su questa sentenza
(19/09/2011 - N.R.)
Le più lette:
» Il contratto di locazione - contenuto e forma. Con fac-simile
» Affido condiviso: i figli restano nella casa familiare, saranno i genitori ad alternarsi
» Avvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studio
» Violenza donne: arriva il braccialetto obbligatorio per gli stalker e il risarcimento statale per le vittime
» Fumare in spiaggia: multe fino a 300 euro per chi butta i mozziconi
In evidenza oggi
Vaccini: 75mila firme per la petizione contro il decretoVaccini: 75mila firme per la petizione contro il decreto
Avvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studioAvvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studio
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF