Sei in: Home » Articoli

CARCERE o TORTURA? L'esperienza diretta di una lettrice

posta e risposta id9497
POSTA e RISPOSTA n°110 ospita la lettera di Maria che non si chiama Maria ma io la chiamerò così, memore di quel che sosteneva Jorge Amado, perché colei che mi ha scritto alle h.18:09 del 9 set '11 non vuol comparire, giustamente, con le proprie generalità: "Devo dare ragione al signore che scrive delle condizioni inumane che regnano nelle nostre carceri, ma non da ora, già 24 anni fa per esperienza personale posso garantire che le carceri erano ultrapiene, anche senza la scusa degli extracomunitari, a Roma, REBIBBIA femminile, nei camerotti, le detenute stavano in 5 o 6, e nel carcere di Buoncammino a Cagliari, in 5 dentro una mezza caverna buia, .... il ricordo ancora mi mette i brividi, per 6 mesi in carcere senza sapere il perchè, e per 5 mesi ai domiciliari, una grande tortura, sapere che hai una porta che puoi aprire, ma se lo fai torni all'inferno.... dio ci scampi e liberi da certi 'GOVERNI DEMOCRATICI'......non mettete il mio nome grazie". - Grazie pseudo-Maria per il coraggio che hai avuto di rivangare i tuoi ricordi ricacciati in chissà quale ...caverna della Tua memoria.
La Tua lettera è icastica, rappresenta la realtà e mi è apparso quell'antro buio del Carcere di Buoncammino che hai così incisivamente descritto. Rimani in contatto con Studio Cataldi, riscrivici altre volte, se vuoi e puoi.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(12/09/2011 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» In bus senza biglietto: non scendere è reato
» Casalinga quarantenne: sì al mantenimento anche se in grado di lavorare
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF