Sei in: Home » Articoli

Ministero Gioventù: da settembre i fondi per lavoro, studio e casa

governo id0
di Nadia Fusar Poli -
Diritto al futuro: al via i fondi per il lavoro, lo studio e la casa. Il ministro della Gioventù Giorgia Meloni, il presidente dell'Abi Giuseppe Mussari, e il presidente dell'Inps Antonio Mastrapasqua hanno presentato il 31 agosto 2011 le iniziative sui fondi di garanzia per l'accesso al credito destinato gli studenti universitari, per l'accesso al mutuo per l'acquisto della prima casa rivolto alle giovani coppie di precari e per il bonus finalizzato a stabilizzare i giovani genitori precari. I fondi sono stati promossi e finanziati dal Ministero della Gioventù. Presso l'Inps è stata istituita la “Banca dati per l'occupazione dei giovani genitori”, come previsto dal Decreto del Ministro della Gioventù del 19 novembre 2010. Ad essa possono iscriversi i giovani genitori di figli minori in cerca di una stabile occupazione.
Obiettivo della banca è consentire l'erogazione di un incentivo pari a € 5.000 destinato alle imprese private e alle società cooperative che si dichiarino disposte ad assumere a tempo indeterminato gli iscritti alla banca dati. L'iscrizione è subordinata al possesso di determinati requisti, che devono sussitere, congiuntamente, alla data di presentazione della domanda. Nella circolare n.115 del 5 settembre 2011 sono illustrate le modalità per iscriversi alla banca dati e le operazioni che possono essere effettuate in seguito all'iscrizione. L'accesso alla banca dati può anche essere effettuato collegandosi al sito del Dipartimento della Gioventù www.gioventu.gov.it, dopo essersi autenticati mediante il PIN rilasciato dall'Inps. Ed ancora, il progetto volto a facilitare l'accesso al credito si pone in linea con la politica di sviluppo per i giovani dell'Unione Europea, che prevede altresì misure di sostegno finanziario, finalizzate ad accrescere le competenze professionali e ad incrementare il tasso di occupazione.
Il Fondo, che dispone di una dotazione patrimoniale di 25 milioni di euro ed è gestito dalla Consap SpA, concede alle banche e agli intermediari finanziari garanzie a copertura del 70% della quota capitale dei finanziamenti ammissibili, degli interessi contrattuali calcolati in misura inferiore al tasso legale e di mora e dei costi di recupero. I finanziamenti ammissibili alla garanzia del fondo devono possedere determinate caratteristiche. La documentazione necessaria, il modulo di domanda per accedere ai finanziamenti, e l'elenco delle banche e degli intermediari aderenti sono pubblicati nel sito del Dipartimento della Gioventù e dell'ABI. Infine, per agevolare l'inserimento dei giovani nella società, il Dipartimento della Gioventù presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e l'Abi, hanno siglato un'intesa sul Fondo di garanzia per l'accesso ai mutui per l'acquisto dell'abitazione principale, destinato alle giovani coppie con contratti di lavoro non a tempo indeterminato che, a partire da settembre 2011, potranno beneficiare di agevolazioni e ottenere “mutui prima casa” a condizioni di favore. Per promuovere tali iniziative e provvedimenti, sarà lanciata una campagna di comunicazione video, ovvero uno spot per ciascuna delle tre iniziative nell'ambito del pacchetto denominato "Diritto al Futuro" (spot accesso al mutuo; spot stabilizzazione giovani precari; spot accesso al credito per studenti universitari). Fonte: Dipartimento della gioventù
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(09/09/2011 - Nadia F. Poli)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Con la depressione si può avere la 104?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF