Sei in: Home » Articoli

MULTE - Considerazioni di un lettore su AUTOVELOX e SICUREZZA stradale

strada id8845
POSTA e RISPOSTA n░106 Ŕ dedicata a SALVATORE LEOPOLDO che ci ha scritto, alle ore 13:20 del 6 set '11, il seguente dispaccio: "le sanzioni per eccesso di velocitÓ servono solo a rimpinguare le casse pubbliche ma non sono palliativi per evitare incidenti. Si puo' essere prudenti anche a correre a 200 km/h .Basta essere solo svegli ed attenti ed a rispettare le distanze di sicurezza, come vige in Germania. Ci sono autostrade come la Napoli Pompei ove ci sono tre corsie ed il limite Ŕ 60. Ridicolo far rispettare quel limite; se c'Ŕ un autovelox diventa una rapina legalizzata.
Inoltre andando piano in autostrada ove vige il limite in alcuni tratti di 100 km/h c'Ŕ il rischio di addormentarsi. Altra cosa stupida mettere i limitatori a 90 km/h sui camion: se si abbisogna di accelerare resti fregato. Tutte queste norme non servono a ridurre gli incidenti. Lo dimostrano gli incidenti che provocano i giovani. Il sottoscritto ha la patente da 42 anni ed evita di viaggiare in auto perchŔ troppo faticoso e pericoloso con le nuove norme!" - Grazie Salvatore (o grazie Leopoldo?) per il Tuo intervento, concreto ed incisivo.
(11/09/2011 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilitÓ civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le pi¨ lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Avvocati: quali sanzioni in caso di mancato preventivo?
» Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
» Avvocati contro la violenza sulle donne: il progetto Travaw
» Video e foto sui social all'insaputa di chi Ŕ ripreso? Ora si rischia il carcere
In evidenza oggi
Divorzio: niente assegno per chi guadagna pi¨ di mille euroDivorzio: niente assegno per chi guadagna pi¨ di mille euro
Video e foto sui social all'insaputa di chi Ŕ ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi Ŕ ripreso? Ora si rischia il carcere
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF