Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Carceri: Unione Giovani Avvocati esprime solidarietÓ a detenuti su Facebook

carcere deternuto prigione
L'Unione Giovani Avvocati Italiani ha creato un gruppo su Facebook per esprimere solidarietÓ a tutti i detenuti in concomitanza con lo sciopero della fame indetto da Marco Pannella per sollecitare un intervento rapido sull'emergenza carceri. Al gruppo hanno aderito pi¨ di mille professionisti. In una nota l'UGAI si legge: "anche i giovani avvocati italiani intendono rappresentare la solidarieta' verso i cittadini detenuti e le loro condizioni carcerarie ormai da tempo oltre il limite consentito in un paese civile. Attraverso il nostro gruppo su Fb intitolato 'Avvocati solidali con detenuti: si' ad espiazione pena, no a carceri lagher' l'Unione Giovani Avvocati Italiani invitera' tutti i colleghi a inserire, come foto nel profilo del proprio account di fb, l'immagine identificativa del gruppo per ricordare le condizioni carcerarie dei detenuti in Italia''. I Giovani avvocati spiegano che fa si' riaffermata "la necessita' che ogni pena venga scontata" ma ciÓ dve avvenire "senza violare l'articolo 32 della Costituzione che tutela la salute come diritto fondamentale dell'individuo e interesse della collettivita', e l'articolo 27 per il quale 'in nessun caso' la legge puo' determinare come pene 'trattamenti contrari al senso di umanita". L'Unione riorda peraltro che l'insostenibile stato delle carceri in Italia Ŕ stato decretato piu' volte persino dalla Corte europea dei diritti dell'uomo.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(16/08/2011 - N.R.)
Le pi¨ lette:
» Diritto all'indennitÓ di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF