Sei in: Home » Articoli

Cassazione: appello attivato da parte civile? Non si pu˛ decidere su responsabilitÓ penale

giudice sentenza martello
Con la sentenza n. 30187, depositata il 28 luglio 2011, la Corte di Cassazione ha stabilito che se l'imputato Ŕ stato assolto dal delitto di ingiuria ad opera del Giudice di pace, con la connessa esclusione della condanna alla pena pecuniaria, il giudice dell'appello (attivato dalla parte civile) non pu˛ pronunciarsi con riferimento alla responsabilitÓ penale ma dovrebbe soltanto conoscere incidenter tantum della medesima al fine della responsabilitÓ civile dell'imputato. I giudici della quinta sezione penale hanno infatti spiegato che, dopo le modificazioni introdotte dall'articolo 6 della legge 46/2006 all'articolo 576 Cpp, la parte civile ha facoltÓ di proporre appello agli effetti della responsabilitÓ civile contro la sentenza di proscioglimento pronunciata dal giudizio di primo grado.
E il principio deve essere affermato in particolare davanti al giudice di pace con ricorso immediato, atteso che la regola generale dettata dall'articolo 576 Cpp Ŕ applicabile anche al processo davanti al magistrato onorario in virt¨ dell'articolo 2 del D.lgs 274/00.
Scarica il testo della sentenza 30187/2011
(05/08/2011 - Luisa Foti)
Le pi¨ lette:
» Avvocati: ne resteranno solo 100mila
» Successioni: ecco il nuovo modello
» Avvocati: l'ordine di Milano assume
» Come mettere il cognome della madre ai figli
» Riforma processo penale, tutti intercettati!
In evidenza oggi
Divorzi finti per pagare meno tasse: sono oltre 6milaDivorzi finti per pagare meno tasse: sono oltre 6mila
Corte Ue: i vaccini possono provocare malattieCorte Ue: i vaccini possono provocare malattie
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

La riforma del processo penale Ŕ legge
Le novitÓ e il testo