Sei in: Home » Articoli

Cassazione: appello attivato da parte civile? Non si può decidere su responsabilità penale

giudice sentenza martello
Con la sentenza n. 30187, depositata il 28 luglio 2011, la Corte di Cassazione ha stabilito che se l'imputato è stato assolto dal delitto di ingiuria ad opera del Giudice di pace, con la connessa esclusione della condanna alla pena pecuniaria, il giudice dell'appello (attivato dalla parte civile) non può pronunciarsi con riferimento alla responsabilità penale ma dovrebbe soltanto conoscere incidenter tantum della medesima al fine della responsabilità civile dell'imputato. I giudici della quinta sezione penale hanno infatti spiegato che, dopo le modificazioni introdotte dall'articolo 6 della legge 46/2006 all'articolo 576 Cpp, la parte civile ha facoltà di proporre appello agli effetti della responsabilità civile contro la sentenza di proscioglimento pronunciata dal giudizio di primo grado.
E il principio deve essere affermato in particolare davanti al giudice di pace con ricorso immediato, atteso che la regola generale dettata dall'articolo 576 Cpp è applicabile anche al processo davanti al magistrato onorario in virtù dell'articolo 2 del D.lgs 274/00.
Scarica il testo della sentenza 30187/2011
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/08/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
» Lavoro: la pausa caffè non è reato
» Semaforo giallo: quando scatta la multa?
In evidenza oggi.
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF