Sei in: Home » Articoli

Cassazione: il lavoro "routinario" non è necessariamente indice di lavoro subordinato

Nell'ambito della verifica della natura del rapporto di lavoro in base a dati fattuali - come da orientamento giurisprudenziale consolidato - l'elemento che contraddistingue il rapporto di lavoro subordinato rispetto al rapporto di lavoro autonomo, assumendo la funzione di parametro normativo di individuazione, è l'assoggettamento del lavoratore al potere direttivo e disciplinare del datore di lavoro, con conseguente limitazione della sua autonomia. Gli altri elementi, quali l'assenza di rischio, la continuità della prestazione, l'osservanza di un orario e la forma della retribuzione assumona natura meramente sussidiaria e non decisiva. E' quanto ribadito dalla Corte di Cassazione che, con la sentenza n. 16254 del 26 luglio 2011, ha altresì affermato che "risulta ininfluente che la prestazione si svolga in maniera ripetitiva e che la stessa si protragga nel tempo con le stesse modalità all'interno dell'impresa senza assunzioni di rischio da parte del prestatore; nè tali circostanze e modalità implicano, di per sè, l'assoggettamento al potere direttivo e disciplinare del datore di lavoro, essendo compatibili anche con il lavoro autonomo".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(29/07/2011 - L.S.)
Le più lette:
» Le mogli devono portare la colazione a letto al marito … ma solo di domenica
» Milleproroghe: approvate le norme sugli avvocati
» Equitalia: nulla la cartella notificata via pec
» Pensioni: cambia l'importo dell'assegno di accompagnamento
» Avvocati: via libera alla rottamazione dei debiti con la Cassa
In evidenza oggi.
Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF