Sei in: Home » Articoli

Accordo Abi - Consumatori: domanda sospensione rate mutuo, proroga fino al 31 gennaio 2012

E' stato raggiunto un accordo fra l'Abi (Associazione Bancaria Italiana) e 13 Associazioni dei Consumatori, per prorogare la data di scadenza della presentazione della domanda di sospensione delle rate dei mutui. I cittadini che hanno serie difficoltà nel pagamento della retta mensile relativa ad un mutuo, potranno beneficiare della sospensione dello stesso presentando specifica domanda entro e non oltre il 31 gennaio 2012. Si puo' usufruire di tale vantaggio qualora e solo se gli eventi relativi alla richiesta si siano verificati entro il 31 dicembre 2011. L'ulteriore proroga, resa possibile grazie all'impegno di massima dell'Abi e grazie alle “pressioni” di numerose associazioni dei consumatori (Acu, Adiconsum, Adoc, Assoconsum, Assoutenti, Casa del consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega consumatori, Movimento consumatori, Movimento difesa del cittadino, unione nazionale consumatori), si è resa necessaria in virtù della congiuntura economica estremamente negativa.
La ripresa, alquanto debole, inoltre, ha spinto i soggetti coinvolti nell'accordo a prorogare la data di presentazione della domanda di sospensione del mutuo per dare “sollievo” alle famiglie in difficoltà, sempre più numerose. A contestare l'accordo Abi- Consumatori è, tuttavia, la sigla Codacons che attraverso un comunicato stampa dà un giudizio negativo sui requisiti, alquanto “restrittivi” per usufruire della sospensione: “quando l'Abi lanciò l'iniziativa nel febbraio 2010 stimò che le famiglie coinvolte sarebbero state 130.000. Ma quella cifra, peraltro ben inferiore alle 530.000 famiglie che all'epoca erano in difficoltà con il pagamento delle rate, non si è mai aggiunta nonostante l'accordo sia stato più volte prorogato e questo proprio per le condizioni troppo restrittive per poter aver diritto alla sospensione”.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(27/07/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Avvocati: fino a mille euro per ogni figlio
» Quali beni non possono essere pignorati?
» Giovani avvocati: fino a tremila euro per master e titoli
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Condominio: per la telecamera sulle parti comuni l'unanimità non serve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF