Sei in: Home » Articoli

Assegno integrativo di mobilità: Inps, nuove modalità di presentazione della domanda

inps id9672.png
L'Inps, nell'ambito di un potenziamento dell'offerta dei servizi telematici a vantaggio dei cittadini, comunica che, dal 18 luglio 2011, la presentazione della domanda per ottenere l'assegno integrativo di mobilità dovrà avvenire utilizzando nuove modalità. Sarà possibile presentare domanda attraverso il sito internet www.inps.it , autenticandosi con un pin che deve essere obbligatoriamente di tipo dispositivo. Sarà necessario compilare i dati relativi alla domanda di assegno integrativo di mobilità, ovvero data di assunzione e dati anagrafici dell'azienda presso il quale si lavora.
Una volta confermata e inviata la domanda, ogni lavoratore potrà salvare sul proprio pc e, eventualmente, stampare la ricevuta di presentazione. Oltre alla modalità telematica, sarà possibile richiedere l'assegno integrativo mediante patronato o telefonando al Contact Center dell'Inps-Inail, al numero verde 803 164. Ricordiamo cha cnhe utilizzando la modalità telefonica, sarà necessario, per il richiedente, essere in possesso del codice Pin rilasciato dall'ente. L'Inps comunica, inoltre, che il passaggio ai nuovi strumenti telematici sarà definitivo a decorrere dal 1° ottobre 2011, data dal quale le nuove modalità diventeranno “esclusive”. Nel periodo transitorio sarà possibile presentare richiesta di assegno integrativo di mobilità utilizzando i vecchi canali.
(20/07/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Trasferimento di strumenti finanziari come ipotesi di donazione diretta ad esecuzione indiretta
» Pensioni: riscatto gratis laurea legato al merito
In evidenza oggi
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF