Sei in: Home » Articoli

Approvazione 'lampo' in seconda lettura della manovra per pareggio del Bilancio

euro
Dopo le dichiarazioni di voto finali sulla questione di fiducia, con 314 voti favorevoli, contrari 280 e 2 gli astenuti è stata approvata con una seconda lettura “lampo” la manovra finanziaria per il pareggio del bilancio (disegno di legge, già approvato dal Senato, di conversione del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria). Il testo della legge è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e da oggi (domenica 17 luglio 2011) entrano in vigore le disposizioni non previste dal testo originario del decreto. Tra i principali provvedimenti, scattano i primi rincari sul bollo deposito titolo, ticket sanitari, aumento Irap e concessioni dello Stato, mentre, il prelievo sulle pensioni d'oro scatterà dal primo agosto (contributo di solidarietà del 5 e 10% per pensioni che superano i 90.000 euro annuali). Colpiti i nuclei familiari con figli a carico, le spese mediche, per l'istruzione, per gli asili nido, per gli studenti universitari e i redditi da lavoro dipendente. Tagli anche sulle detrazioni e sulle deduzioni fiscali in tema di ristrutturazione e interventi per il risparmio energetico. In ambito sanitario, per gli interventi di pronto soccorso di codice bianco, il ticket sarà di 25 euro mentre di 10 per visite specialistiche e diagnostica.
Confermati gli aumenti delle accise sui carburanti dal 2012; dal 2013 e non dal 2014 l'aggancio delle pensioni all'aspettativa di vita; i piccoli comuni dovranno associarsi già dal 2011 per espletare almeno due delle loro funzioni fondamentali. Entro il prossimo anno le funzioni dovranno essere almeno quattro e sei entro 2013; infine, per quanto concerne le stock option e bonus, l'aliquota addizionale del 10% si applicherà su tutto lo stipendio variabile.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(17/07/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF