Sei in: Home » Articoli

Procedure istruttorie dell'autorità garante della concorrenza e del mercato in materia di pubblicità ingannevole e comparativa

Il Consiglio dei Ministri del 27 giugno 2002 ha approvato un regolamento recante norme sulle procedure istruttorie dell'autorità garante della concorrenza e del mercato in materia di pubblicità ingannevole e comparativa. Il provvedimento innanzitutto individua l'ufficio e la persona responsabili del procedimento, conformemente a quanto previsto dalla legge 241/90. Disciplina poi gli adempimenti del responsabile del procedimento in fase di avvio della procedura, a seguito del ricevimento di una segnalazione da parte di soggetti legittimati. Detta altresì le regole per l'intervento nel procedimento di soggetti diversi dall'operatore pubblicitario e dal segnalante. Disciplina ancora l'attribuzione all'operatore pubblicitario dell'onere di provare l'esattezza dei dati comunicati nella pubblicità. Dispone infine in ordine alla sospensione provvisoria del messaggio pubblicitario. Alla chiusura dell'istruttoria e richiesta di parere all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.
Ed alla fase conclusiva del procedimento, con la decisione e la sua comunicazione alle parti, come pure alla pubblicazione del provvedimento o di una dichiarazione rettificativa.
(05/07/2003 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolarlo online e il calcolo manuale
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Appalto: la garanzia per vizi e difformità dell'opera
» Avvocati: oggi la manifestazione nazionale a Roma contro la Cassa Forense
In evidenza oggi
Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causaStrisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
Cassazione: il cliente deve mantenere rapporti periodici con il proprio avvocatoCassazione: il cliente deve mantenere rapporti periodici con il proprio avvocato
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF