Sei in: Home » Articoli

Manovra correttiva 2011: Casper, si rischia maxi-stangata per consumatori

soldi euro
Le associazioni di Casper (Comitato contro le speculazioni e per il risparmio) costituito dalle associazioni di consumatori Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori, hanno definito "Un vero e proprio massacro” le misure economiche adottate con la manovra correttiva 2011. Come si legge in un comunicato stampa del Codacons "La manovra finanziaria che introduce una serie di balzelli e aggravi di spesa a carico dei cittadini, le doppie accise sulla benzina decise dal Governo, i rincari delle tariffe luce e gas e il balzo dell'inflazione, svuoteranno le tasche dei consumatori, dando vita ad una stangata che rischia di superare i 1000 euro a famiglia su base annua”. Le associazioni dei consumatori, per altro, ricordano che ci sono già rincari per le vacanze che riguardano il settore dei trasporti, agli aumenti dei carburanti e gli incrementi nel settore del turismo già segnalati dall'Istat. Si prevede che quest'anno le vacanze costeranno il 15% in più rispetto al 2010 con la conseguenza che una famiglia di quattro persone per trascorrere 10 giorni all'estero pagherà in media 390 euro in più rispetto allo scorso anno. “Stiamo studiando azioni di protesta e di disubbidienza civile - spiegano le associazioni di Casper - per richiamare l'attenzione della classe politica e chiedere all'esecutivo misure che non svuotino le tasche degli italiani portandosi via anche il tessuto, ma dirette al contrario a tutelare i redditi e far riprendere i consumi'.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(03/07/2011 - N.R.)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF