Sei in: Home » Articoli

Confconsumatori: giudice di pace Pistoia annulla quindici contravvenzioni

Vigile in atto a elevare una contravvenzione
Secondo quanto rende noto la confconsumatori, in tema di multe per transito in zone a traffico limitato, il giudice di pace di Pistoia, ha ribaltato il precedente orientamento. La vicenda ha come protagonista un associato che si era visto recapitare, tra il 2010 e l'anno in corso, quindici contravvenzioni per la violazione dell'art. 7 del codice della strada. Veniva contestata la violazione del divieto di transitare in corsia senza autorizzazione, in particolare, come fa sapere l'associazione, il tratto in questione è, in tutte le quindici contestazioni, Corso Gramsci con direttrice di marcia ovest-est tra via Volta del Pesce e via Della Madonna.
Su ricorso dell'associato, che attraverso i legali dell'associazione, chiedeva l'annullamento dei verbali, il giudice di pace, (Dott.ssa Bagnoli) “riconoscendo che il ricorrente è soggetto munito di autorizzazione temporanea per transito in ZTL rilasciata dalla Polizia Municipale di Pistoia (con la sola esclusione e limitazione per l'area pedonale ed il comparto Sala) – si legge dal comunicato dell'associazione - e che comunque la cartellonistica apposta al varco di Corso Gramsci non contiene chiare e visibili indicazioni circa quelli che sono i soggetti autorizzati al transito e quelli per i quali invece vi è divieto, annullava nel merito tutti i verbali impugnati”. Intanto, l'associazione ci tiene a sottolineare che attende l'esito di una vicenda analoga.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(24/06/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF