Sei in: Home » Articoli

Rapporto Ispra sulla qualità dell'ambiente urbano: meno emissioni e più rifiuti, migliora la mobilità sostenibile

ispra id10396.png
E' un rapporto in chiaroscuro quello redatto dall'Ispra, l'Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca ambientale, in riferimento alla qualità dell'ambiente urbano. Un'analisi approfondita su ben 48 capoluoghi di provincia italiani, volta ad accertare i mutamenti riscontrati negli ultimi anni. Il VII Rapporto sulla Qualità dell'ambiente urbano - edizione 2010 é stato presentato il 9 giugno 2011 dall'Ispra, con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare. Diminuiscono i consumi d'acqua, le emissioni di anidride carbonica ma aumenta, considerevolmente, la produzione di rifiuti e lo sfruttamento del sottosuolo nelle aree urbane.
Dati contraddittori che rappresentano un campanello d'allarme al quale, si spera, le Istituzioni diano una risposta ferma e tempestiva. Un forte impatto sulla qualità dell'ambiente urbano hanno avuto, secondo il rapporto Ispra, i mutamenti climatici. Nella maggior parte delle città si é riscontrato un aumento generalizzato delle temperature e una diminuzione considerevole delle precipitazioni. Sono diminuite le emissioni di anidride carbonica anche a seguito della diminuzione del numero di autovetture, soprattutto nel centro e nel nord Italia. Buoni risultati anche nel settore della mobilità sostenibile: nelle città italiane si è largamente diffuso l'utilizzo dei mezzi pubblici e sono aumentate, parallelamente, le aree pedonali e ciclabili. Tali miglioramenti, tuttavia, non risultano sufficienti a colmare il gap tra le città italiane e quelle del nord Europa in termini di mobilità: tanto, ancora, c'è da fare soprattutto in termini di politiche di incentivazione della mobilità alternativa.
(24/06/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Avvocati: fino a 500 euro al mese di contributi per pagare i praticanti
» Autovelox e tutor: al via le nuove regole
» Come si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema Corte
» Conversione del pignoramento: la duplice ratio dell'art. 495 Cpc
» Diritti d'autore: pagare la Siae non basta, Soundreef ottiene decreto ingiuntivo per concerto Fedez
In evidenza oggi
Addio compenso per l'avvocato poco accortoAddio compenso per l'avvocato poco accorto
Vietare alla moglie di truccarsi integra il reato di maltrattamenti in famigliaVietare alla moglie di truccarsi integra il reato di maltrattamenti in famiglia
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF