Sei in: Home » Articoli

Codacons: poste italiane dà il via libera ai rimborsi. Domande dal 1 luglio al 31 dicembre

poste italiane id10377.png
È stato raggiunto un accordo con poste italiane in relazione ai rimborsi per i disagi creati da problemi informatici. Lo rende noto il Codacons in un comunicato stampa dove il presidente, Carlo Benzi, spiega che l'azienda ha accolto le richieste dell'associazione dei consumatori “prevedendo indennizzi non solo per chi ha subito danni dimostrabili, ma anche per i pensionati che hanno subito disagi. Questo è stato un punto su cui la nostra associazione si è battuta fin dall'inizio. Ricordiamo agli utenti - continua Rienzi - che, ovviamente, in caso di danni di entità superiore e indipendentemente dall'indennizzo, è possibile intentare cause individuali di risarcimento dinanzi al Giudice di pace". Ora l'associazione sta analizzando alcuni casi specifici per verificare se c'è la possibilità di agire giudizialmente contro la IBM che gestisce il sistema informatico delle poste e che potrebbe essere responsabile dei problemi verificatisi nel mese di giugno.
(19/06/2011 - N.R.)
Le più lette:
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
In evidenza oggi
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoption
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF