Sei in: Home » Articoli

Privacy e Salute, online vademecum del Garante della Privacy. Testo integrale in allegato.

vademecum privacy id10259
Una breve guida, di facile consultazione, è stata redatta e resa disponibile online dal Garante della Privacy; il vademecum stabilisce specifiche regole per il trattamento dei dati personali dei pazienti e del personale sanitario all'interno di strutture, studi medici, ospedali, farmacie e a qualunque altro luogo di analisi o cura. Nel vademecum vengono presentate le risposte alle domande più frequenti poste dai cittadini allo stesso Garante, in materia di privacy e salute. La guida si compone di ben sette parti, così suddivise: Il paziente informato, Informazioni sulla salute, In attesa, Telecamere e internet, La salute dei dipendenti, Hiv, Sanità elettronica. L'intento del Garante è quello di assicurare maggiore riservatezza e il rispetto della dignità di ogni soggetto coinvolto. Fra le domande più frequenti, alle quali il manuale online tenta di dare adeguate risposte, segnaliamo: Quali informazioni devono essere fornite al paziente? Se una persona viene portato al pronto soccorso o ricoverato, chi può avere notizie sul suo stato di salute? L'esito delle analisi o le cartelle cliniche da chi possono essere ritirate? Quali precauzioni deve adottare il personale sanitario per tutelare la privacy dei pazienti? Importante anche la sezione che fa riferimento al rapporto fra datore di lavoro e lavoratore “malato”. Le risposte, semplici e puntuali, possono davvero fornire un quadro chiaro sui diritti dei pazienti: in allegato trovate il testo integrale del vademecum.
Vai alla pagina per scaricare il vademecum
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(26/05/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF