Sei in: Home » Articoli

Giustizia: accordo interregionale per per progetti di reinserimento sociale dei detenuti

È stato sottoscritto dal Ministro Angelino Alfano un accordo interregionale per la realizzazione di progetti finalizzati al miglioramento dei servizi per il reinserimento sociale e lavorativo dei detenuti. Tale progetto, secondo quanto fa sapere il Governo, sarà finanziato con i Fondi sociali dell'Unione Europea per un totale di 53 milioni di euro. Il progetto offrirà opportunità lavorative ai detenuti, nel rispetto dei principi costituzionali, secondo i quali, la pena è finalizzata alla rieducazione del detenuto, tenendo presente, al tempo stesso, le esigenze di sicurezza dei cittadini. “Questo protocollo – ha in proposito affermato il ministro Alfano – rientra in un più ampio ventaglio di iniziative che puntano alla sensibile riduzione della recidiva.
Tutto questo è possibile grazie alle opportunità lavorative offerte ai detenuti e all'acquisizione di specifiche abilità professionali attraverso dei percorsi di formazione”. Le regioni che hanno sottoscritto l'accordo sono Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia e con le province autonome di Trento e Bolzano ed è aperto, come si legge dall nota diffusa dal Governo, a tutte le regioni che intendono partecipare concretamente all'iniziativa.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/05/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» In bus senza biglietto: non scendere è reato
» Casalinga quarantenne: sì al mantenimento anche se in grado di lavorare
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF