Sei in: Home » Articoli

Reversibilità e parlamentari - Grazie, Avv. Roberto BETTI! - Multe o nefandezze? - Il Dott. Gherardo COLOMBO attore nella piece teatrale 'Processo a CAVOUR'

posta e risposta id9497
POSTA e RISPOSTA n°53 di oggi è un potpourri, un insieme variegato di elementi, che ha inizio con una Collega perugina. 1. Il commento dell'Avv. CRISTINA COLOMBO del Foro di Perugia è di totale assenso al pensiero espresso dal lettore del P&R n°48 del 7 apr '11: "Lo voto anch'io!!! Avv. Cristina Colombo - Perugia" - Ricordiamo l'emblematico contributo dell'Avv. Antonio CARONE, che ha studio a Galatina ed Otranto, in provincia di Lecce: "Dove andremo a finire se non li fermiamo con una dura lotta di classe, la classe degli avvocati che per una volta dovrà essere unita e non come al solito - avv. Carone Antonio foro di Lecce". - Risposi all'Avv. CARONE: "Il Tuo manifesto 'politico' mi piace un sacco. Voto Antonio!!! E' chiarissima la volontà promanante da molteplici fonti ma in modo concordante: l'obiettivo è liberarsi della figura dell'avvocato, marginalizzandola.
Evidentemente, abbiamo fatto bene il nostro lavoro se ora diamo fastidio, se la nostra LIBERTA' di professionisti è in gioco; l'invito a stare più UNITI possibile trova Studio Cataldi pronto già con l'elmetto calzato. Chissà che non si riesca a ricercare e finalmente trovare una coscienza proprio di CLASSE FORENSE, volgendola a vantaggio della Clientela. Ci hanno sempre accusati di essere una corporazione eppur non lo siamo mai stati, sempre l'uno contro l'altro avvocato armati. Oddio, mi è scappata una rima incredibile. Sì, voto Antonio!" ed ora si accoda anche Cristina, con lapidaria chiarezza; grazie, dunque, all'Avv. COLOMBO di Perugia, con studio in Via COLOMBA (ma guarda il caso!) Antonietti, n°68, di Perugia che invitiamo a scriverci ancora su tematiche che le stanno a cuore ed intanto, per combinazione di cognomi, me ne vado a cercare un po' di relax a teatro per vedere il Dott. Gherardo COLOMBO che recita "Processo a Cavour" su testi di Corrado AUGIAS e Giorgio RUFFOLO. Si tratta di una piece teatrale dedicata allo storico personaggio, prematuramente scomparso ad appena cinquant'anni: il fantasmagorico Conte Camillo Benso di Cavour che di primo nome di battesimo si chiamava Paolo; è ritenuto colpevole di avere favorito l'unificazione di un paese privo dei requisiti politici, etnici e culturali necessari per affrontare al meglio un cambiamento così profondo. Ruggero CARA recita con l'ex PM di Mani Pulite e firma anche la regia. 2. L'Avv. ROBERTO BETTI di Roma mi ha scritto una lettera personale che giudico meravigliosa, colta ed anche commovente; la lettera narra del suo privato, ma io desidero ringraziarlo pubblicamente con tutto l'affetto possibile: ho eliminato di mia iniziativa tutta la parte toccante che non so se vuoi che venga divulgata anche perché mi sembrava come di tradire la fiducia che hai riposto in me; mi limito alla sola chiusa: "Le anticipo fin d'ora che Le chiederò un articolato parere su la 'questione ANIA (Ass. Naz. Impr. di Assicurazione)' che vede Stampa e Mass-Media insieme impegnati quotidie nel condizionamento dell'opinione pubblica, ormai informata al TERRORE su la circolazione automobilistica, attività umana tra le MENO PERICOLOSE visto che 'ci scappano' 3,75 morti ogni milione di chilometri (se ne vanta la Soc. Autostrade, attribuendo il calo - da oltre 7,2 - ai suoi asfalti drenanti, vedi pubblicità sul Corriere della Sera) e 0,006 morti per ciascuno degli otto milioni di auto-motoveicoli che ogni giorno circolano in Italia... Che dirLe ancora, se non - cordialissimamente - "ad majora!" - Ah, 79 anni il Tuo stile non li dimostra affatto. Sappi che dentro di me ho ringraziato mille volte il Direttore di Studio Cataldi per avermi offerto l'opportunità di provare delle sensazioni così intense e forti come quelle ingenerate dalla lettura della Tua lettera.
Sei stato un autentico gigante a metterTi alle spalle, oserei chiosare con nonchalance, quell'evento atroce con cui il Fato ha azzerato la Tua vita, personale e professionale, le Tue care, sudate "carte", amorevolmente curate, andate d'un colpo orrendamente disperse. Sei un sopravvissuto di diciotto anni visto che l'evento è del '93. Un buon motivo per affrontare il domani con lo stesso piglio grintoso con cui tutelavi i Tuoi (fortunati) Clienti. Un abbraccio forte forte! Quando vuoi parliamo del mondo assicurativo. 3. LUCIA DI GIOVINE torna sull'argomento pensione di reversibilità: "Gentile avvocato, non crede che la Sua domanda andrebbe rivolta in primis ai nostri parlamentari che godono di un vitalizio mensile di €3.108 anche con un solo giorno di presenza in parlamento? Per non dire del fatto che lo percepiscono a partire da 50 anni e che lo stesso è reversibile non solo per il coniuge ma anche per altri familiari e non? e che dire dei consiglieri regionali che si attestano sui medesimi parametri? cordiali saluti. Lucia Di Giovine". Cara Lucia, con me sfondi una porta aperta; la riforma ottimale sarebbe estendere i privilegi dei membri del Parlamento a tutti gli esseri umani. 4. V. MADONNA, nostro affezionato visitatore, divisa quanto segue: "Gentili signori, leggendo il form soprastante ho pensato ad un avviso di avvenuta trasgressione al codice della strada di cui non mi è stato possibile appurare nulla se non attendere la contestazione-ordine di pagamento. Difatti : il modellino lasciato sul parabrezza era completamente bianco...ne' art..ne' targa..ne' data...ne' firma di alcuno. Solo il numero stampato sul modellino e il Comando VVUU di pertinenza.
Purtroppo ho voluto evitare di fare una lunga causa al GdP per soli 37 € ma sono pentito. Chissà cosa sarebbe venuto fuori se avessi pensato a voce alta che magari i modulini erano vecchi-distrutti-riordinati-rifatturati-ripagati-mai pervenuti- all'italiana- Mi sono amaramente pentito- V. Madonna". 5. SPMARIA ritorna sull'argomento REVERSIBILITA': "la mia opinione non può che coincidere con quella di tutte quelle povere persone che all'improvviso si trovano a dover vivere con una pensione decurtata del 40% ma a dover sostenere le medesime spese (affitto - bollette- spese mediche - spese per alimenti e quant'altro), per questo ritengo sia necessario che si ponga fine a tale situazione". Grazie a tutti i lettori protagonisti di questa tornata per l'affetto e la continuità con cui seguite Studio Cataldi, il Portale Amico!
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(15/04/2011 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF