Sei in: Home » Articoli

Cassazione: illegittimo quesito referendario per passaggio della Provincia di Belluno dal Veneto al Trentino

Il quesito referendario per il passaggio della Provincia di Belluno dalla Regione Veneto alla Regione del Trentino Altro-Adige è illegittimo. A dirlo è la Cassazione che, in un recente ordinanza, ha dichiarato illegittima la richiesta, avanzata con 17.500 firme per il passaggio della provincia Bellunese dal Veneto al Trentino. Le motivazione con le quali la Corte ha rigettato il quesito si basano soprattutto sull'art. 116, co. 2 della Costituzione, in cui è prescritto che “La Regione Trentino Alto Adige/Sudtirol è costituita dalla Province autonome di Trento e Bolzano”. Subito le reazioni del Presidente della Provincia di Belluno: “Stiamo valutando - ha dichiarato Gianpaolo Bottacin - con l'ausilio di giuristi di fiducia, il testo che ci e' pervenuto. Come bellunesi ci sentiamo traditi: faccio ora appello al Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, perché non è ammissibile che la nostra gente venga trattata come cittadini italiani di serie B, a cui viene negato il diritto sacrosanto di scegliere del proprio destino”. “Sapevamo – ha poi dichiarato Stefano Ghezze presidente del Consiglio provinciale - che sarebbe stato un cammino difficile.
Ora i cittadini si vedono privati del diritto di auto-determinazione, un diritto a cui pare che tutti possano appellarsi, a meno che non si vada a toccare il Trentino Alto Adige. Ho già dato mandato per una convocazione urgente dei capigruppo, nella giornata di domani, per affrontare la questione ed eventualmente i prossimi passi da compiere”.
(12/04/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
» Divorzio: l'ex va mantenuta in nome della solidarietà post-coniugale
» Case cantoniere e stazioni: in gestione gratis agli under40
» Tasso di mora usurario: conversione del mutuo oneroso in gratuito
» Aste giudiziarie: operativo il portale delle vendite pubbliche
In evidenza oggi
Cellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novità in arrivoCellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novità in arrivo
Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercatoSinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF