Studio Cataldi: notizie giuridiche e di attualità Biglietti da visita gratis
Home Notizie giuridiche Notizie di attualità Notizie ultima ora

attività e il conseguimento delle finalità scientifiche del

Polo nazionale di cui alla tabella A prevista dall’articolo 1 della legge del 29 ottobre 2003, n. 291,

viene riconosciuto alla Sezione italiana dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità un

contributo annuo di euro 750.000. È concesso un contributo di 1 milione di euro per ciascuno degli

anni 2006, 2007 e 2008 in favore dell’ente morale riconosciuto con decreto del Presidente della

Repubblica 19 maggio 1967, n. 516. Il contributo di cui all’articolo 1, comma 113, della legge 30

dicembre 2004, n. 311, deve essere inteso come contributo statale annuo ordinario; a decorrere

dall’anno 2006 esso è pari a 400.000 euro. Per le finalità di cui all’articolo 1, comma 187, della

legge 30 dicembre 2004, n. 311, è autorizzata la spesa di 1 milione di euro per ciascuno degli anni

2006, 2007 e 2008. In favore della Lega italiana tumori è autorizzata la spesa di 1 milione di euro

per ciascuno degli anni 2006, 2007 e 2008.

11. In considerazione del rilievo nazionale e internazionale nella sperimentazione sanitaria di

elevata specializzazione e nella cura delle patologie nel campo dell’oftalmologia, per l’anno 2006 è

autorizzata la concessione di un contributo di 1 milione di euro in favore della Fondazione "G.B.

Bietti" per lo studio e la ricerca in oftalmologia, con sede in Roma. Allo scopo di promuovere il

miglioramento della salute e di offrire ai cittadini alti livelli di assistenza ospedaliera, è autorizzata

la concessione di un contributo associativo nel limite di 50.000 euro annui per ciascuno degli anni

2006, 2007 e 2008 in favore del Comitato permanente degli Ospedali dell’Unione europea (Hope)

con sede in Belgio. È autorizzata la spesa di 219.000 euro per l’anno 2006, 500.000 euro per l’anno

2007 e 500.000 euro per l’anno 2008 per l’interconnessione e la formazione sanitaria tra centri

sanitari all’estero e in Italia che il Ministro della salute, il Ministro per gli italiani nel mondo, il

Ministro degli affari esteri, il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca e il Ministro per

l’innovazione e le tecnologie attuano ...

Pagina Precedente    Pagina Seguente

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 Successiva
Prima pagina di questa legge