Studio Cataldi: notizie giuridiche e di attualità Biglietti da visita gratis
Home Notizie giuridiche Notizie di attualità Notizie ultima ora

stipulati tra l’Ente nazionale per l’aviazione civile (ENAC) e il

gestore aeroportuale, approvati dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti di concerto con il

Ministro dell’economia e delle finanze. La misura iniziale dei diritti e l’obiettivo di recupero della

produttività assegnato vengono determinati tenendo conto:

a) di un sistema di contabilità analitica, certificato da società di revisione contabile, che

consenta l’individuazione dei ricavi e dei costi di competenza afferenti a ciascuno dei servizi,

regolamentati e non regolamentati, quali lo svolgimento di attività commerciali, offerti sul sedime

aeroportuale;

b) del livello qualitativo e quantitativo dei servizi offerti;

c) delle esigenze di recupero dei costi, in base a criteri di efficienza e di sviluppo delle

strutture aeroportuali;

d) dell’effettivo conseguimento degli obiettivi di tutela ambientale;

e) di una quota non inferiore al 50 per cento del margine conseguito dal gestore

aeroportuale in relazione allo svolgimento nell’ambito del sedime aeroportuale di attività non

regolamentate.";

b) dopo il comma 10 sono inseriti i seguenti:

"10-bis. È soppressa la maggiorazione del 50 per cento dei diritti aeroportuali applicata nei

casi di approdo o partenza nelle ore notturne, di cui alla legge 5 maggio 1976, n. 324.

10-ter. Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell’economia

e delle finanze, può definire norme semplificative, rispetto a quelle previste al comma 10, per la

determinazione dei diritti aeroportuali ...

Pagina Precedente    Pagina Seguente

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 Successiva
Prima pagina di questa legge