Sei in: Home » Guide Legali » Eredità e successioni » Nozioni introduttive

Nozioni introdutive in materia di successioni ereditarie

Seguici su Facebook e su G. Plus
Indice della guida

Le successioni ereditarie e la trasmissione dei rapporti patrimoniali

La successione mortis causa è quel fenomeno giuridico secondo il quale, alla morte di un soggetto (che prende anche il nome di “de cuius”: ossia persona della cui eredità si tratta), segue l'estinzione dei rapporti personalissimi, ossia quelli strettamente inerenti alla persona (ad esempio diritto al nome, alla libertà, all'integrità personale etc.) e familiari (potestà genitoriale, matrimonio), mentre i rapporti patrimoniali vengono, normalmente, trasmessi ad altri soggetti, in base a un complesso di regole che prende il nome di diritto ereditario (o successorio).

Analizzando gli articoli 587 e 588 del codice civile, tra le situazioni giuridiche patrimoniali che vengono devolute a terzi, ricordiamo:

  • i rapporti patrimoniali personali (anche detti diritti di credito), salvi quelli c.d. “intuitu personae”, ossia che implicano un legame inscindibile rispetto alla persona che ne è titolare (come il diritto agli alimenti, inidoneo a trasferirsi a terzi per definizione);
  • i rapporti patrimoniali di natura reale e le azioni che l'ordinamento prevede a loro tutela (si pensi al diritto di proprietà), a meno che non siano strettamente connessi alla vita del titolare (ad esempio il diritto di abitazione);
  • i contratti in corso di esecuzione, a meno che non sia possibile devolvere la posizione giuridica del defunto in capo all'erede perché la natura del contratto lo rende impossibile (si immagini il caso eclatante di un contratto di prestazione d'opera tra una casa discografica e un noto cantante: non è detto che il figlio abbia le capacità e la fama del padre!).

I rapporti connessi all'esercizio di un'azienda, invece, salvo ipotesi del tutto eccezionali, non si estinguono alla morte del titolare.

I contenuti di questa guida sulle successioni ereditarie

La presente guida intende fornire una succinta panoramica del diritto successorio (si veda il menù in alto con l'indice della guida).

I primi capitoli saranno dedicati all'apertura della successione, alla differenza tra eredità a titolo universale ed a titolo particolare, all'accettazione dell'eredità espressa, tacita e con beneficio di inventario e la rinunzia all'eredità, l'impugnazione della rinunzia da parte dei creditori e la revoca della rinunzia, il tutto corredato da esempi e giurisprudenza.

Saranno anche elencati gli adempimenti, a carico degli eredi, dal momento dell'apertura della successione, quali: la dichiarazione di successione, i conti correnti del de cuius, l'autovettura intestata al de cuius, le utenze, ecc.

Si spiegherà il concetto di eredità giacente, ossia la situazione nella quale versa il patrimonio ereditario in mancanza di accettazione da parte del chiamato.

Nel prosieguo saranno trattate le varie ipotesi di successione legittima, successione testamentaria e successione necessaria, oltre alle azioni a tutela dell'eredità: l'azione di riduzione e la petizione dell'eredità. Verrà spiegato cosa accade se non ci sono eredi e la differenza tra erede e legatario.

Successivamente si tratterà dei testamenti: il testamento pubblico, il testamento olografo ed il testamento segreto e le ipotesi di invalidità del testamento. Verranno trattate le disposizioni inseribili nella scheda testamentaria quali la diseredazione e la nomina di un esecutore testamentario.

Saranno trattati gli istituti della trasmissione, della rappresentazione, della sostituzione e dell'accrescimento e del rapporto tra rappresentazione ed accrescimento nella sostituzione.

L'analisi proseguirà trattando delle fattispecie successive all'apertura della successione: l'instaurazione della comunione ereditaria, la possibilità di chiedere la divisione ereditaria ed il patto di famiglia.

Si tratterà, infine, della successione dell'ex coniuge (separato o divorziato) e della donazione con riserva di usufrutto.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss