Sei in: Home Guide Legali Infortunistica stradale A) Veicolo non identificato

A) Veicolo non identificato

Seguici su Facebook e su G. Plus
Guida sull'infortunistica stradale
La prima delle quattro fattispecie capaci di giustificare l’operatività della normativa in commento e dunque del Fondo di Garanzia Vittime della Strada è prevista all’art. 283 CdA lett.a) e riguarda il caso di sinistro cagionato da veicolo o natante soggetto all’obbligo di assicurazione non identificato. Come già anticipato in tale ipotesi il legislatore, al fine di evitare frodi assicurative ha circoscritto l’operatività del Fondo alla sola ipotesi di danni alla persona. Poiché il giudizio si svolge in assenza di un contraddittore direttamente coinvolto, il regime probatorio deve avere ad oggetto la sussistenza
di prove rigorose perciò il danneggiato che richieda l’intervento del Fondo dovrà dimostrare che il veicolo coinvolto nel sinistro non è stato identificato e che non era identificabile con l’uso dell’ordinaria diligenza. Tuttavia non è imposto al danneggiato da veicolo rimasto sconosciuto il preventivo onere di presentare querela o denuncia contro ignoti e di attendere l’esito negativo delle indagini prima di poter agire nei confronti della compagnia assicurativa designata al risarcimento. I giudici di legittimità, in più occasioni hanno avuto modo di chiarire come il meccanismo di intervento del Fondo di Garanzia Vittime della Strada non deroghi alla regola generale in materia probatoria secondo cui spetta al danneggiato provare il fatto generatore del danno, nonché la responsabilità del conducente del veicolo rimasto sconosciuto, nonché la sussistenza di un nesso di causalità tra le condotta e l’evento dannoso. La corte ha avuto poi modo di chiarire come l’omessa denuncia all’autorità non è idonea, in sé, ad escludere che il danno sia stato effettivamente causato da veicolo non identificato così come la presentazione di denuncia contro ignoti alle autorità non valgono a dimostrare che quanto dichiarato risponda al vero. Per tali motivi la denuncia alle autorità competenti non costituisce presupposto capace di legittimare l’esperimento dell’azione verso il Fondo di Garanzia.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss