Obbligatorieta` del preventivo per i professionisti

Indice della guida

Nuovi obblighi per i professionisti che  saranno tenuti  a concordare il preventivo per la prestazione richiesta in forma scritta. Il legislatore ha  previsto che la  violazione di tale obbligo costituisce illecito disciplinare per violazione di  dovere deontologico.A tal proposito i codici deontologici dovranno essere aggiornati entro novanta giorni dall'entrata in vigore della legge di conversione del decreto. Nel preventivo il professionista dovrà indicare l'esistenza di una polizza assicurativa  se in essere ed il suo  massimale. Il decreto legge sulle liberalizzazioni n. 1/2012 pubblicato sulla Gazzetta

Ufficiale  in merito al compenso per i professionisti impone la previa pattuizione scritta ma solo  solo per il caso in cui   il cliente lo richieda espressamente. I professionisti saranno perciò  obbligati  a  indicare  l'ammontare  della propria parcella al momento del conferimento dell'incarico  costi, spese e contributi. Prima della nuova versione rivisitata si stabiliva che il preventivo era necessario a prescindere dal conferimento dell'incarico.

Viene così stabilito che la determinazione degli onorari avvenga  nel momento in cui il cliente ha effettuato la scelta conferendo l'incarico. Il mandato professionale deve inoltre indicare il costo delle singole prestazioni e tutte le voci sopra espresse. Un'indicazione corretta e precisa servirà ad evitare ripensamenti e contestazioni dei clienti. Tale obbligo non si estende  per l'esercizio di professioni rese dell'ambito del servizio sanitario nazionale  o in raporto di convezione con lo stesso.

 

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
Newsletter f g+ t in Rss