Come usare al meglio una carta di pagamento (Consigli all'uso)

Seguici su Facebook e su G. Plus

Oggi le carte di pagamento sono uno strumento utile, e spesso indispensabile, per effettuare diverse operazioni, come: prelevare denaro, acquistare in tutto il mondo senza bisogno di contanti, eseguire transazioni online, ecc.

Le carte di pagamento sono sempre più utilizzate nel mondo, per la loro comodità e la loro sicurezza, ma non tutti ne dispongono in totale consapevolezza.

Ecco alcuni consigli per usare le carte in modo più sicuro ed informato:

  • le carte ed i loro codici segreti non devono mai essere conservati insieme. Se possibile memorizzare i codici e, in ogni caso, non riscriverli mai su bigliettini o foglietti di carta;
  • non rivelare ad alcuno i codici associati alle carte di pagamento, si tratta di dati rigorosamente personali;
  • per non danneggiare la banda magnetica presente sulle carte di pagamento è importante conservarle lontano da sorgenti magnetiche, come: calamite, chiavi di avviamento elettroniche, trasformatori ed alimentatori elettrici o elettronici, batterie di cellulari, altoparlanti di ogni genere (tv, pc, hi-fi, microfono del cellulare, radio, casse acustiche, ecc.), dispositivi di sblocco magnetico per cartellini o adesivi anti-taccheggio presenti alle casse di negozi e supermercati;
  • per il corretto funzionamento nel tempo delle carte di pagamento è necessario cercare di non graffiare la banda magnetica, per questo motivo è consigliabile non conservare le carte a contatto tra di loro;
  • prestare attenzione a non essere osservati durante l'operazione di digitazione del codice segreto PIN (Personal Identification Number, ovvero il “numero di identificazione personale”);
  • apporre la propria firma nell'apposito spazio sul retro della carta per diminuire il rischio di frode;
  • controllare tutti i movimenti della carta ogni volta che viene data in mano ad un esercente per l'operazione di pagamento;
  • conservare gli scontrini dei prelevamenti e dei pagamenti effettuati con carta di credito, in modo da poter verificare dall'estratto conto le somme addebitate e quelle effettivamente spese;
  • tenere sempre a portata di mano il numero verde dell'istituto emittente per poter bloccare la carta in caso di necessità;
  • in caso di digitazione errata del codice segreto PIN (Personal Identification Number), per tre volte consecutive, lo sportello automatico ATM (Automatic Teller Machine) non riconsegna la carta ma la trattiene all'interno della propria cassaforte, solo il titolare della carta è autorizzato al suo ritiro.

E' altresì importante scegliere una carta di pagamento con bassi costi di gestione.

Inoltre, esistono carte che fanno promozioni come: raccolte a punti, la restituzione dell'1% della spesa totale annuale, la destinazione del 3%oo di quanto speso in beneficenza, a zero costi di gestione se si supera una certa soglia di spesa all'anno, ecc. Prima di richiedere una carta e di firmare un contratto è bene informarsi anche sui tassi di interesse applicati, per spendere meno non è consigliato scegliere il rimborso dilazionato bensì quello a saldo.

E', inoltre, importante conoscere i costi di commissione applicati ai venditori per capire il grado di accettazione della carta stessa, una carta di pagamento è veramente utile quando viene riconosciuta come mezzo di pagamento valido presso molti degli esercizi commerciali in Italia e all'estero. Per lo stesso motivo, è apprezzabile informarsi a quale circuito appartiene la carta di pagamento prescelta.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss