Il Pubblico Impiego: Le fonti

Seguici su Facebook e su G. Plus
Indice della guida
Indice della guida di diritto amministrativo
A cura di Maria Luisa Foti
Modifica questa guida

Il Pubblico Impiego: Le fonti

L’art.2, co.2 del d.lgs.165/2001, afferma che "i rapporti di lavoro dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche sono disciplinati dalle disposizioni del capo I, titolo II, del libro V del codice civile e dalle leggi sui rapporti di lavoro subordinato nell'impresa, fatte salve le diverse disposizioni contenute nel presente decreto". Il comma successivo, dichiara esplicitamente che i rapporti di lavoro sono regolati contrattualmente e al primo comma dell’art..40, dello stesso decreto, viene precisato che, "la contrattazione collettiva si svolge su tutte le materie relative al rapporto di lavoro ed alle relazioni sindacali". Il contratto di lavoro alle dipendenze pubbliche è quindi regolato dai contratti, individuali e collettivi. Secondo quanto prevede l’art.40 del d.lgs.165/2001, il livelli contrattuali sono quindi due: Contratti collettivi nazionali di comparto e i contratti integrativi. Il procedimento di contrattazione collettiva, viene disciplinato dall’art.47 del d.lgs. 165/2001, che prevede in proposito che "gli indirizzi per la contrattazione collettiva nazionale sono deliberati dai comitati di settore prima di ogni rinnovo contrattuale e negli altri casi in cui e' richiesta una attività negoziale dell'Aran".


In caso di accordo, l'Aran acquisisce il parere favorevole del comitato di settore sul testo contrattuale. Acquisito il parere favorevole sull'ipotesi di accordo, il giorno successivo l'Aran trasmette la quantificazione dei costi contrattuali alla Corte dei conti ai fini della certificazione di compatibilità con gli strumenti di programmazione e di bilancio. La Corte dei conti certifica l'attendibilità e acquisisce elementi istruttori e valutazioni da tre esperti che deve avvenire entro quindici giorni dalla trasmissione della quantificazione dei costi contrattuali, decorsi i quali la certificazione si intende effettuata positivamente. L'esito della certificazione viene comunicato dalla Corte all'Aran al comitato di settore e al Governo. Se la certificazione è positiva, il Presidente dell'Aran sottoscrive definitivamente il contratto collettivo. Se la certificazione della Corte dei conti non è positiva le trattative devono ricominciare. Decorsi 40 giorni dalla sottoscrizione, i contratti diventano efficaci. Il contratto ha efficacia per le amministrazioni e per tutti i dipendenti.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss